Categorie: Politica
Municipi: ,

Celli, dopo autonomia e premierato Parlamento acceleri su status Roma Capitale

Così in una nota la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli
Dopo l’accelerazione per l’autonomia differenziata e il premierato, un autentico scambio elettorale all’interno del governo di centrodestra ai danni dell’unità e della stabilità del Paese, ora ci aspettiamo identica attenzione e velocità nel dare seguito all’iter parlamentare per approvare la riforma per Roma Capitale.

 

Non possiamo più attendere. Roma è il motore dell’Italia, ma ha bisogno di poteri e risorse degne di una grande capitale, per essere competitiva a livello nazionale e internazionale.

 

Raccolgo e condivido pienamente anche l’allarme lanciato pubblicamente oggi dal presidente di Unindustria Angelo Camilli che ha parlato di rischio impoverimento per Roma alla luce delle recenti riforme, autonomia differenziata in particolare.

 

Noi ci stiamo battendo da tempo affinché la riforma di Roma Capitale, ripartendo dal testo che nella precedente legislatura aveva registrato una convergenza delle diverse forze politiche, possa trovare finalmente uno sbocco e una conclusione positiva.

 

L’auspicio è che anche questa riforma possa essere una priorità della premier romana Giorgia Meloni. Sarebbe il miglior segnale per Roma e per l’intero Paese, perché se cresce la Capitale cresce l’Italia”.

 

Così in una nota la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli.

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento