Centocelle, ennesimo tamponamento causato da segnali stradali poco visibili sull’asfalto

In via dei Gelsi all'incrocio con via dei Ciclamini. La segnaletica stradale è carente in molti punti del quartiere
di Valerio Di Marco - 30 Luglio 2015

Un colpo di clacson, lo stridìo delle gomme, e poi…boom. Per gli abitanti di via dei Gelsi più prossimi all’incrocio con via dei Ciclamini è una sinfonia che si conosce a memoria; per tutti gli altri, un’avventura che ci si augura di non vivere mai.

via dei Gelsi 1

via dei Gelsi

Parliamo dell’ennesimo incidente tra autovetture avvenuto nel primo pomeriggio di mercoledì 29 luglio 2015 in un punto oramai noto per casi del genere. Coinvolte una smart ed un’altra utilitaria di colore grigio per il cui conducente è stato necessario anche l’intervento dell’ambulanza.

Ma il punto è un altro. In quell’incrocio si verifica quasi un tamponamento a settimana. Non si tratta però di strane convergenze cosmiche, ma di segnali stradali poco visibili o cancellati dall’asfalto. Le auto provenienti da via dei Ciclamini avrebbero l’obbligo di fermarsi, ma spesso non è così. E per un incidente che avviene, molti altri se ne evitano ogni giorno solo grazie alla prontezza di riflessi dei guidatori coinvolti.

via dei Castani angolo via dei Faggi

via dei Castani angolo via dei Faggi

Tutti sanno che allo “stop” ci si ferma, più difficile è farlo quando lo stop non si vede. Perché un segnale chiaramente visibile funge anche da deterrente. E regola vorrebbe che quando la vernice viene erosa dagli agenti qualcuno ce la ripassasse. Così, a tempo perso.

Per le strade di Centocelle non è raro imbattersi in segnali la cui presenza si può solo supporre. Qualche esempio? L’attraversamento pedonale di via dei Castani in prossimità dell’incrocio con via degli Olivi; oppure quello in piazza dei Gerani lato edicola; o ancora, il dare precedenza all’angolo tra via degli Elci e via degli Abeti, con annesso cartello ripiegato su se stesso e per giunta nascosto dietro i secchioni della spazzatura.

piazza dei Gerani

piazza dei Gerani

Insomma, non sempre attraversare la strada significa avere la certezza di arrivare indenni dall’altra parte. Così come non sempre avere la precedenza significa che poi effettivamente ci verrà data. Nel dubbio, un’occhiata in più può salvare la vita.


Commenti

  Commenti: 1


  1. salve

    abbiamo più volte segnalato la pericolosità dell’incontro quando le auto che arrivano da tor de schiavi si immettono a piazza delle camelie. Stop poco visibile e mai rispettato. Ogni momento si rischia, soprattutto i pedoni.
    Ci vorrebbe un dosso per rallentare le auto.
    Daniele

Commenti