Centocelle, piazza San felice: la visita dell’assessore al Verde Laura Fiorini

E' avvenuta il giorno dopo la rimozione della recinzione dell'area ludica dietro la chiesa
Alessandro Moriconi - 3 Settembre 2020

L’assessore Laura Fiorini parla con i cittadini

Avevamo da poco pubblicato un video sulla nostra pagina Facebook dove documentavamo lo smontaggio, da parte del Servizio Giardini, della recinzione in keller dell’area ludica, predisposta dalla Metro C a compensazione per il cantiere che per anni ha quasi impedito di frequentare la Parrocchia, ed ecco che stamattina sul posto è arrivata nientemeno che l’assessore comunale Laura Fiorini (colei che ha sostituito nella Giunta Raggi, con la sola delega al Verde e ai Parchi, Pinuccia Montanari che entrò in rotta di collisione con la Sindaca per l’ancora non risolta questione dei rifiuti e di Ama Spa).

Facciamo informazione da troppi anni per non trarre conclusioni, tra l’altro con una elevata percentuale di azzeccarci vedendo quanto sta accadendo intorno ad uno spazio che dall’accorpamento dei Municipi né la Giunta Palmieri (2 anni e mezzo ), né quella Boccuzzi (4 anni) sono riusciti a realizzarvi un progetto per attività ludiche.

A dire il vero durante la Giunta Palmieri, l’allora assessore municipale Giulia Pietroletti si era prodigata non poco per arrivare all’adozione della porzione a verde con accesso davanti al Circolo Bocciofilo e che abbandonato era diventato una sorta di dormitorio dove insicurezza e rifiuti avevano ormai raggiunto livelli indicibili.

La rimozione della recinzione è stata motivata d’alta pericolosità della stessa, cosa non vera e sul quale “Abitare a Roma” aveva già dedicato un articolo. Ignoti avevano solo tentato di asportare qualche pannello svitando alla base i sostegni e per questo fu la stessa associazione che ha adottato l’area verde ad avvisare l’allora responsabile del Servizio Giardini Municipale per farli togliere e portare in deposito.

Piazza San Felice: rimozione della recinzione

Chi ha deciso di smontare “quasi tutto” visto che è rimasto ben fissato in terra l’ancora nuovissimo tappeto antitrauma, non è dato a sapere, visto che sul posto erano presenti solo gli operai, non il Presidente Boccuzzi e neppure il vulcanico assessore Dario Pulcini e né Cosimo Puliti presidente della Commissione ambiente e neppure un qualche consigliere magari delegato a presenziare. Nei paraggi, solo e soltanto il presidente dell’Associazione affidataria di una parte degli spazi, proprio come stamattina quando sul posto è arrivata l’Assessore comunale, nessuna figura Istituzionale ad accoglierla, eppure veniva a vedere l’atto vandalico fatto di scritte fasciste e simboli nazisti ai danni dell’opera di StreetArt realizzata dall’artista Soledad Granieri.

L ’Assessore si è intrattenuta prima con alcuni cittadini davanti all’opera sfregiata e poi ha risposto a domande e richieste riguardanti le pulizie, la manutenzione del verde e le aree giochi attrezzate per bambini.

In fondo a questo articolo un video dove risponde ai rilievi dei cittadini e alle richieste di “Abitare a Roma” in merito alle mancate potature ferme ormai a oltre cinque anni fa e in particolare a quelle strade che abbiamo ripetutamente citato nei nostri articoli come: via Tor de Schiavi, Faggi e Albizie dove i ligustri sono ormai arrivati al 4° piano occupando finestre e balconi, a piazza degli Ontani dove ormai gli alberi, qualcuno anche pericolante, sono arrivati a toccarsi creando una sorta di tunnel  … lo stesso tunnel che i Tigli hanno creato in via Romolo Lombardi e via Checco Durante, per non parlare poi di piazza Pio Pecchiai e altri piccoli spazi verdi presenti nel quartiere Villa De Sanctis orfani da anni di manutenzione ordinaria.

Subito dopo il breve video l’Assessore, che ringraziamo per la sua disponibilità e l’averci detto che lunedì incontrerà i “suoi “ nel municipio V, si è diretta con i cittadini verso l’area verde adottata accompagnata dalla presidente A. Noce.

Ovviamente cercheremo come sempre di seguire gli sviluppi su quanto accadrà in quello spazio su cui oggi  – lo sottolineano – c’è uno strano silenzio che non può che alimentare dubbi e supposizioni.

L’assessore #LauraFiorni a piazza S.Felice da Cantalice – visita l’atto vandalico fatto con scritte inneggianti Fascismo e nazismo perpetrate contro l’opera di StreetArtsi Soledad Ligresti – Assenti stranamente i rappresentati pentastellati impegnati nel municipio V – Boccuzzi/Pulcini/Puliti

Pubblicato da AbitareA Roma Notizie su Giovedì 3 settembre 2020


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti