Centocelle: sequestrate 7 tonnellate di cibo in un deposito all’ingrosso

I carabinieri hanno trovato gli alimenti conservati in cattive condizioni igieniche e scaduti da divesi anni.
di Marco Mikhail - 5 Dicembre 2015

I Carabinieri del comando Politiche Agricole e Alimentari hanno sequestrato, nella giornata di  martedì 1 dicembre, 7 tonnellate di cibo avariato in un deposito d’ingrosso a Centocelle.

Aragoste, granchi, gamberetti, ma anche carne e dolci si trovano in cattive condizioni igieniche e, stando alla perizia del  comando dei carabinieri, alcuni alimenti  erano scaduti da 7 anni.

CiboSequestrato

Foto de Il Messaggero

Le forze dell’ordine hanno sequestrato i prodotti prima che finissero sul mercato ed hanno preventivamente chiuso il deposito su disposizione del dipartimento di Prevenzione della Asl RM/B finchè non vi saranno altri accertamenti.

A poche settimane dal Natale, si prevedono grandi acquisti di generi alimentari da parte dei romani e dei cittadini della capitale, per questo motivo i Carabinieri hanno intensificato i controlli per verificare la qualità dei prodotti che arriveranno sulle tavole.

Il presidente di Coldiretti Roma e Lazio David Granieri ha consigliato ai consumatori  di non fidarsi dei prezzi troppo bassi sui banchi dei supermercati, di leggere con attenzione le etichette e di ‘puntare sui mercati degli agricoltori di Campagna Amica che garantiscono prodotti di qualità, a km zero, sempre di stagione, freschi e di origine italiana garantita’.

Ecce Vinum

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti