Farmacia Federico consegna medicine

Centocelle: sfiorata la tragediail 20 luglio in via dei Glicini

Un 40enne, di origine egiziana, dopo una lite con la moglie ha tentato il suicidio
di Maria Giovanna Tarullo - 21 Luglio 2009

Centocelle: sfiorata la tragedia la mattina di lunedì 20 luglio in via dei Glicini. Un uomo di 40 anni, di origine egiziana, dopo una lite con la moglie ha tentato il suicidio.

L’uomo si è chiuso nel suo appartamento al 4° piano e, seduto sul davanzale della finestra della camera da letto, controllava che i militari o altre persone non entrassero nello stabile, minacciandoli con un coltello da cucina.

Neanche l’intervento dei vigili del fuoco ha calmato l’uomo, che ad ogni movimento sospetto minacciava di lanciarsi nel vuoto.
Dopo un’estenuante trattativa durata diverse ore, i carabinieri della Compagnia Roma Casilina sono riusciti a convincere l’uomo a far salire nell’abitazione la moglie ed una dottoressa. Poco prima però, due carabinieri in borghese, utilizzando una scala dei vigili del fuoco, erano entrati dal retro del palazzo al primo piano e poi avevano raggiunto il pianerottolo del 4° piano. Così quando l’uomo ha aperto la porta dell’appartamento per fare entrare la moglie e la dottoressa è stato bloccato dai militari.

Il 40enne è stato disarmato e trasportato all’ospedale Sandro Pertini dove è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. Il coltello è stato sequestrato dai militari.

FONTE: Omniroma


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti