Centocelle, Zingaretti: “La pecora elettrica” non chiuderà

Il Presidente: "Aprirà un nuovo spazio sociale e culturale, gestito dalla Regione Lazio"
Redazione - 10 Giugno 2020

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato una delibera che garantirà la riapertura del presidio socio-culturale nel quartiere Centocelle di Roma, nei locali di via delle Palme, 158, dove operava la Pecora Elettrica, data alle fiamme per ben due volte lo scorso anno.

La Regione Lazio ha infatti investito circa 40 mila euro del proprio bilancio e affidato a LAZIOcrea SpA l’allestimento e la gestione del luogo. Ci sarà una libreria, uno spazio coworking, un luogo per convegni, proiezioni, incontri e dibattiti, nonché un bar e spazio ristoro. La delibera è correlata ad uno studio di fattibilità che definisce nel dettaglio gli interventi per la riapertura.

Questa iniziativa si aggiunge al bando da circa 1 mln di euro per sostenere tutte le attività commerciali della Regione Lazio che hanno subito atti criminosi.

Fresco Market
Fresco Market

“Non potevamo permettere che un luogo così importante per la città potesse scomparire per volontà di qualcuno, che ancora non è stato individuato, ma che evidentemente trovava in quel punto di aggregazione, vivace e accogliente, un ostacolo a qualche altra attività. Avevamo il dovere di tenere alta l’attenzione e schierarci dalla parte dei cittadini, dei commercianti, della cultura e della legalità, in un’ottica capace di guardare al futuro di un intero quartiere e della città di Roma. Un messaggio di paura come quello che voleva imporsi è stato rigettato al mittente. Rilanciamo dunque l’attività di un luogo quanto mai prezioso.” Così ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti