Cerimonia in memoria delle vittime del bombardamento di Pietralata del 3 marzo 1944

Pericle E. Bellofatto - 3 Marzo 2021

Si è svolta questa mattina, come ogni anno, alle ore 10.30, in largo Beltramelli, una sobria e ristretta cerimonia, in ricordo delle vittime del bombardamento del quartiere di Pietralata, del 3 marzo 1944.

Organizzata dalla Presidenza del Municipio Roma IV, la cerimonia ha avuto un ristretto numero di partecipanti, al fine di evitare assembramenti, considerato il particolare periodo dovuto al virus Covid-19.

L’Amministrazione municipale era rappresentata dalla Delegata della Sindaca per il Municipio Roma IV, Roberta Della Casa, che ha deposto una corona in memoria delle vittime, rappresentanti del Corpo della Polizia Locale, tra i quali un trombettiere che, tra l’altro, ha suonato il Silenzio di ordinanza ed altri rappresentanti dei quali non conosciamo le generalità.

Per il Comitato di Quartiere Largo Beltramelli, invitato a partecipare, erano presenti, oltre al sottoscritto, Presidente del Comitato stesso, anche i consiglieri Dolores Cantelli e Giuseppe Arsi.

Il parroco di San Romano Martire, don Julio, intervenuto, dopo un breve preambolo, ha invitato i presenti ad una preghiera e, poi, ha impartito loro la benedizione.

Presenti anche, come sempre, alcuni rappresentanti della Misericordia di San Romano.

Ha partecipato anche un piccolo numero di studenti, in rappresentanza della scuola G. De Ruggero, di via A. Tedeschi.

Alla cerimonia era presente anche la sig.ra Giuliana Mariani, che non manca mai, per ricordare il padre Bruno, rimasto vittima nel bombardamento.

Dar Ciriola

Molto dispiaciuto di non aver potuto partecipare – per un appuntamento contemporaneo, preso in precedenza -, un sopravvissuto: Franco Mariani. Scampato per puro caso al crollo della grotta nella quale si era rifugiato durante il bombardamento. All’epoca del fatto aveva circa sei anni e, nel crollo della grotta, dalla quale era fuggito per la paura, ha perduto il nonno, la nonna ed un fratello, salvando anche la sorella più grande che lo aveva seguito per prenderlo.

Nelle foto alcuni momenti della cerimonia


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti