Cesvi e Sinnos insieme per la Giornata Mondiale contro l’AIDS

Mercoledì 29 novembre 2011 presso la Provincia di Roma nella Sala Di Liegro a Palazzo Valentini
di E. C. - 25 Novembre 2011

Mercoledì 29 novembre 2011 alle ore 10,30 presso la Provincia di Roma nella Sala Di Liegro a Palazzo Valentini, in via IV novembre incontro conclusivo del progetto per il Virus Free Day 2011 condotto da Sinnos editrice e Cesvi Onlus negli istituti superiori romani

Dalla lettura de Il segreto di Chanda (di Allan Stratton, pubblicato dalla Sinnos Editrice) e il lavoro su materiali e attività condotto dal Cesvi , i ragazzi delle scuole di Roma (Agrario Garibaldi e Liceo classico Morgagni), di Harare (Zimbabwe) e di Hi Phong (Vietnam) presentano i loro spot ideati per il Virus Free Day 2011 (1 dicembre, Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS).

Cesvi e Sinnos editrice hanno condotto un progetto negli istituti superiori romani che si conclude con l’incontro del 29 novembre alla Provincia di Roma, alla presenza di Cecilia D’Elia, Assessore alle Politiche Culturali. L’incontro avrà come protagonisti 200 giovani italiani, zimbabwani e vietnamiti coinvolti in un gemellaggio virtuale sul sito www.virusfreeday.org.

Cesvi, organizzazione umanitaria italiana, dal 2001 è impegnato nella lotta all’AIDS nell’Africa subsahariana, con il progetto “Fermiamo l’AIDS sul nascere”. Per rinnovare il suo impegno nel sud del mondo ma anche in azioni di educazione e sensibilizzazione in Italia, in occasione del 1°dicembre, giornata di lotta mondiale all’Aids, lancia il Virus Free Day, per il terzo anno consecutivopatrocinato dal Ministero della Gioventù.

Tutti i ragazzi hanno letto Il segreto di Chanda , Sinnos editrice, dell’autore canadese Allan Stratton, vincitore di più di 15 riconoscimenti internazionali, che ha per protagonista la sedicenne Chanda, una ragazza sudafricana la cui vita viene stravolta dall’HIV. Gli studenti italiani mostreranno i risultati del lavoro di sensibilizzazione svolto: foto, poesie ma anche spot video girati con il telefonino per condividere informazioni e impressioni sul tema HIV, valorizzando l’esperienza di ognuno e favorendo la presa di coscienza su questa tematica. I loro spot saranno on line sul sito www.virusfreeday.org .

L’originalità del progetto è dovuta anche al fatto che ragazzi di paesi diversi tra loro (Europa, Asia, Africa) abbiano letto contemporaneamente lo stesso libro – Il segreto di Chanda – che, insieme alle informazioni tecnico-scientifiche, li ha aiutati a comprendere tutte le problematiche legate all’AIDS.
Il libro ha creato un ponte tra diversi paesi e ha offerto ai ragazzi la possibilità di avere un punto di vista diverso, di mettersi nei panni della protagonista e di entrare in una storia che affronta problemi grandi, ma che mostra anche la possibilità di superarli.

Partecipano all’incontro: il dott. Andrea Gori, infettivologo e direttore dell’unità operativa di malattie infettive dell’azienda ospedaliera San Gerardo di Monza e professore presso l’Università Bicocca di Milano; Fortunate Machingura, esperta in salute pubblica che collabora con Cesvi  nei progetti sanitari in Zimbabwe.

Intervengono: Cecilia D’Elia, Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Roma; Giangi Milesi, Cesvi Onlus; Della Passarelli, Sinnos editrice; Federica Magnè, Segretariato italiano studenti di medicina; Carlo Romeo, Segretariato sociale RAI.

Adotta Abitare A

L’incontro sarà anche l’occasione per lanciare la campagna di raccolta fondi “Fermiamo l’AIDS sul nascere” tramite SMS solidale al 45509 da cellulare personale TIM, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce e PosteMobile o chiamando da rete fissa Infostrada e TeleTu, oppure 5/10 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia e Fastweb. Con i fondi raccolti, Cesvi riuscirà a fornire terapie farmacologiche, programmi di prevenzione e assistenza alimentare e psicologica, supporto e assistenza medica per i malati di AIDS, strutture di accoglienza e di lotta all’esclusione sociale per gli orfani dell’AIDS in Zimbabwe e Vietnam.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti