“Chiamataxi060609”, al via la seconda fase del progetto

Ridotti i tempi di attesa e contatto diretto con l'operatore
Agenzia per la Mobilità - 19 Dicembre 2012

ll servizio Chiamataxi 060609, “Numero Unico Taxi” della Capitale, passa alla seconda fase riducendo i tempi di attesa e mettendo in contatto diretto cliente e operatore.
Nella prima fase il servizio ‘chiamataxi’, nato nel 2005, era basato su un risponditore automatico ad albero che richiedeva di digitare il numero del municipio e quindi il numero identificativo del parcheggio taxi. Un sistema mai molto apprezzato dall’utenza a causa della scarsa facilità di utilizzo.

Agenzia per la mobilità, su mandato di Roma Capitale, nel dicembre 2011 ha lanciato la prima evoluzione del servizio: grazie alle tecnologie di “Comprensione del Linguaggio Naturale”, sviluppate per Telecom Italia da Interactive Media, il sistema è grado di comprendere l’indirizzo richiesto dall’utente e di metterlo in contatto diretto con la colonnina taxi più vicina. Il servizio è stato apprezzato in modo crescente ed ha gestito una media di 250 chiamate/giorno (nel mese di febbraio 2012 si ha avuto, a causa del clima, una punta di uso di oltre 11 mila chiamate).

Nel corso del 2012 le attività di sviluppo da parte dei tecnici di Agenzia per la mobilità, con il supporto di Telecom Italia e di Interactive Media, hanno permesso un’importante evoluzione del servizio: la possibilità di chiamare attraverso il numero 060609 la colonnina più vicina e, se questa risulta priva di taxi, trasferire direttamente la chiamata al taxi più vicino. Il taxi, che il sistema riconosce come libero, è dotato di tablet che segnala, con la mappa stradale, la distanza tra la posizione del taxi e l’utente che chiama, stimando i tempi di percorrenza. Il tassista che utilizza l’applicazione IM.Taxi di Interactive Media, accettando la chiamata entra direttamente in contatto telefonico con il cliente.

Per rendere operativo il servizio da parte del taxi occorre che esso sia dotato di tablet o palmare connesso al servizio ChiamaTaxi. Agenzia per la mobilità offrirà ai tassisti la possibilità di aderire al servizio accreditandosi al portale WEB, pagando un costo di 15,00 euro/mese + IVA. Condizione necessaria è che il tassista utilizzi un tablet o smartphone con sistema Android 2.2 o successivo.

Sul sito web di Roma Servizi per la mobilità sarà pubblicato un elenco dei tablet che hanno superato un test di conformità con l’applicativo web. La sottoscrizione dei contratti avverrà presentando la documentazione necessaria presso lo sportello al pubblico di Agenzia Roma Servizi per la mobilità in Piazzale degli Archivi 40 a partire dal giorno 19 dicembre 2012. Lo sportello per questo servizio sarà attivo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Nei mesi di dicembre e gennaio si raccoglieranno le prime sottoscrizioni al fine di costituire un primo nucleo numericamente significativo di taxi da inserire nel sistema. Il servizio verrà attivato da lunedì 4 febbraio 2013. Dal 4 febbraio il servizio sara’ offerto gratuitamente per 3 mesi ai tassisti sottoscrittori; entro questo periodo si potrà eventualmente rescindere il contratto.

Agenzia Roma Servizi per la mobilità attiverà un servizio di assistenza per l’applicativo attraverso il contact center 0657003 operativo H24. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti