Chirurgo romano arrestato per stalking

Enzo Luciani - 24 Settembre 2012

Prima messaggi e telefonate, poi minacce per poi concludere la sua “attività” di stalker bruciando le automobili delle sue vittime. L’uomo, 46enne romano di professione chirurgo, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Roma, diretti dal dr. Renato Cortese. Appartenente peraltro a una nota famiglia di costruttori, l’uomo lavorava in una nota clinica romana. Una volta conclusa la relazione iniziava a far oggetto di molestie di ogni tipo le sue ex. Nello scorso agosto la furia vendicativa ha colpito un’altra donna, la quale, solo per aver rifiutato le sue insistenti avances, ha visto la propria villa devastata dalla fiamme.

In seguito alla ricostruzione investigativa, il Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dello stalker. P.P. è stato pertanto condotto presso il carcere di Regina Coeli, in attesa dell’interrogatorio dell’Autorità Giudiziaria.

 
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti