Ciao Alberto Recine

Il consigliere del VII municipio ed ex collaboratore di AbitareA ci ha lasciato, dopo l'ennesimo ricovero, il 22 dicembre 2012 al Campus Medico di Trigoria
Enzo Luciani - 25 Dicembre 2012

Il 22 dicembre Alberto Recine ci ha lasciato.
Si è spento a 52 anni dopo l’ennesimo ricovero presso il Campus Medico di Trigoria, assistito amorevolmente dal papà e da tutta la sua famiglia, amici compresi.
Alberto era al suo secondo mandato nel Municipio Roma VII, la prima volta nel 2002 con la Lista Civica per Veltroni e la seconda con l’Idv che lascerà per entrare nell’Udc.
E’ stato anche un collaboratore di AbitareA ed in particolare si era distinto nel settore letterario con la pubblicazione di tre libri, uno dei quali di poesie dedicato a sua madre Innocenza deceduta qualche anno fa e che in Alberto aveva lasciato un vuoto incolmabile.
Nel Municipio aveva avuto anche una Delega, quella alla poesia, che gli aveva dato più di qualche soddisfazione.
In questa consiliatura, pur se il suo contributo è stato minimo a causa della malattia e dei frequenti ricoveri è riuscito a proporre e far passare il progetto che vedrà nei prossimi mesi la realizzazione di una rotatoria per mettere in sicurezza l’incrocio di via dei Ciclamini con via Federico Delpino.
Il funerale si è tenuto in forma privata in quanto Alberto sarà tumulato accanto a mamma Innocenza nel Cimitero di Ceccano in provincia di Frosinone.

Ciao Alberto!!!


Commenti

  Commenti: 4


  1. Una grande persona con un animo grandissimo, sempre pronto ad aiutare il prossimo senza nulla chiedere in cambio, ti ricorderò per sempre grande amico mio……………………


  2. Alberto, tu che sei stato un poeta raffinato, una persona solidale ed altruista con chiunque, un rappresentate politico al servizio dei cittadini, un amico sincero e leale, resterai sempre nel mio cuore.
    Ciao amico mio
    Gaetano Leone

Commenti