Cimiteri: “Punizioni esemplari per responsabili vilipendio cadaveri”

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina
Redazione - 17 Luglio 2020

“Dopo le finte cremazioni che sarebbero avvenute al Cimitero Flaminio tra gennaio e febbraio scorsi, che avevano portato sotto inchiesta alcune imprese funebri e dei dipendenti Ama, siamo ora ad un nuovo capitolo vergognoso avvenuto sempre nello stesso periodo, che investe sempre alcuni lavoratori della municipalizzata che questa volta si sarebbero spinti anche oltre, ovvero al vilipendio di salme che, all’interno dei loculi sempre del Cimitero Flaminio, sezionavano i cadaveri con dei coltelli buttando i resti nell’ossario comune, il tutto documentato da telecamere nascoste dell’Arma dei Carabinieri.
In entrambi i casi l’obiettivo comune era sempre quello di arrotondare lo stipendio, ingannando i familiari dei defunti.

“Siamo sconcertati da quanto avviene all’interno dei cimiteri capitolini, luoghi che stiamo seguendo ormai da anni, denunciando sistematicamente tutte le criticità e gli abusi che avvengono al loro interno, a causa di una gestione molto carente da parte di Ama e di un’ancora più deludente supervisione del Sindaco Raggi e della sua giunta grillina che dovrebbero andare a nascondersi per questo scempio perpetrato a danno dei cittadini romani.
Chiediamo una presa di posizione dai vertici e punizioni esemplari per questi delinquenti che gettano fango su una moltitudine di dipendenti Ama che ogni giorno portano avanti il loro lavoro con onestà e professionalità”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti