Il Circolo Città Futura Legambiente e l’Associazione Localmente insieme “Alla scoperta della Green Society”

Sabato 25 novembre le due associazioni sono scese in campo sul territorio del Municipio Roma V con due importanti iniziative
Redazione - 27 Novembre 2017

Sabato 25 novembre il Circolo Città Futura Legambiente e l’Associazione “Localmente” hanno unito le forze e sono scese in campo sul territorio del Municipio Roma V con due importanti iniziative.

La giornata ha avuto inizio al Parco Archeologico di Centocelle con il consueto appuntamento con la “Festa dell’Albero” celebrata con la piantumazione di alcuni alberi donati dalla Regione Lazio e provenienti dal Parco Naturale dei Monti Aurunci. Ogni albero è stato adornato da un fiocchetto rosso in memoria delle donne vittime di violenza per lanciare un segnale in occasione della “Giornata Nazionale contro la Violenza di Genere”.

La scelta del Parco Archeologico di Centocelle non è stata casuale, infatti il Circolo Città Futura e Localmente portano avanti la battaglia per permettere alla cittadinanza di poter godere nuovamente dell’importante patrimonio verde e far sì che le istituzioni smettano di lasciarlo abbandonato all’incuria ed al degrado e per dire un forte No alla presenza degli autodemolitori, al “Pentagono Italiano”, ad una strada che dovrebbe collegarlo alla fermata Metro C che taglierebbe il Parco in due.

La seconda parte della mattinata si è svolta nella Casa della Cultura di Villa De Sanctis dove, all’interno della rassegna fotografica “Autunno Romamuor 2017”, alla presenza di Vittorio Cogliati Dezza (segreteria generale Legambiente) è stato presentato il volume da lui scritto “Alla scoperta della Green Society”.

Una raccolta di 101 storie che attraversano tutte le regioni italiane, in territori diversi, con protagonisti e motivazioni molto variegate. Un viaggio che restituisce un’effervescenza sociale che sfugge alle statistiche, diffusa e carsica, ma portatrice di innovazione, che si fonda sulla voglia di impegnarsi con il volontariato nel proprio territorio per risolvere problemi concreti e tutelare il bene comune.

Protagonisti del dibattio insieme a Cogliatti Dezza il presidente del Circolo Amedeo Trolese, il presidente dell’Ass. Localmente Edoardo Annucci ed il presidente dell’Ass.Culturale Islamica in Italia Mohamed Ben Mohamed.

Quest’ultimi sono stati protagonisti dell’iniziativa Puliamo il Mondo 2016 ed insieme ai volontari di Legambiente ripulendo l’area dell’Acquedotto Alessandrino, raccontata nel volume e rappresentata in un pannello fotografico facente parte della mostra esposta all’ingresso della Casa della Cultura.

Un momento fondamentale per esprimere come i confini fisici e mentali tra culture differenti possono essere superati se si lavora su un obiettivo comune, come quello di prendersi cura del territorio in cui si vive con le proprie famiglie.

Infine è stato presentato il depliant sui prodotti alla spina redatto dal Circolo, nell’ambito della Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti 2017.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti