Colli Aniene: un meraviglioso dono per Simone

Un pianoforte tutto per lui regalato dalla sua insegnate di musica
Rosa Valle - 3 Febbraio 2017

La mattina del 5 gennaio 2017 per  Simone doveva essere una normale mattinata di vacanze natalizie, si rivelò, invece, una giornata straordinaria.

La sua insegnante di pianoforte e direttrice artistica della scuola di Musica Anton Rubinstein, Sara Matteo,  ha pensato di regalargli un pianoforte… Inutile sottolineare la gioia del piccolo Simone che non ha mai chiesto a Babbo Natale né la w.i. né  la play  station… ma di poter avere, un giorno, un pianoforte per  suonare “tutto il giorno”.

Il piccolo Simone definito alla nascita un aborto (26 settimane 600 grammi) ha lottato duramente per vivere. Ora come tutti i bambini di 11 anni frequenta con ottimi voti la prima media… Quello che lo diversifica dagli altri coetanei non è solo la sua storia alla nascita, ma il fatto di essere amante dei libri, dello stu​dio e del pianoforte. Lui studia musica dall’eta di 4 anni. Frequenta la scuola di musica A. Rubinstein a Colli Aniene e questa è la promessa che ha fatto a se stesso ed al suo papà che ormai da tre anni è diventato il suo angelo custode, il suo spettatore più fedele, lo guarda dal cielo e non ha mai smesso di fare il tifo per lui…
Simone gli dedica ogni sua nota… le suona così forte da farle arrivare fino al cielo. Anche il giorno dell’ultimo saluto fatto al papà in chiesa ha voluto salutarlo così… suonando il suo brano preferito.

Ora che Simone ha 11 anni ha partecipato a molti concorsi classificandosi sempre ai primi posti e tutto questo – dice la sua mamma – “è merito della sua insegnante Sara Matteo che non ha mai smesso di credere in lui, lo ha sempre supportato nei momenti difficili, sollevandolo con amore dolcezza e determinazione. E non finiremo mai di ringraziarla per aver regalato a Simone questo passato, il presente e il suo futuro… l’amore per la musica che sicuramente ha salvato il piccolo Simone da un crollo emotivo che sarebbe potuto succedere con la perdita del suo papà.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti