Colli Aniene: urgono interventi “seri” alla stradina che porta alla scuola Balabanoff

E non rattoppi come è stato recentemente fatto
Federico Carabetta - 13 Novembre 2019

“Cos’è, una beffa – chiede un anziano signore che tutti i giorni va a prendere i nipotini all’Istituto Balabanoff – è una presa per i fondelli, sfacciata, oppure dobbiamo concludere che da questa vergognosa situazione non se ne verrà mai fuori?”.

A lamentarsi sono i nonni e i genitori degli alunni dell’Istituto per lo stato in cui versa la stradina che porta alla scuola.

“Accompagnare al mattino e riprendere i bambini, molti anche la sera quando è già buio, è sempre un’avventura – aggiunge un papà sopravvenuto – con la pioggia o senza pioggia. Perché il fondo stradale è talmente malconcio che siamo sempre costretti a zigzagare tra le pozze d’acqua, oppure tra le buche e le trappole che hanno già fatto più di una vittima. Il tutto con una illuminazione che ha del molto, troppo, discutibile.”

Questa volta però è evidente che qualcuno lassù si è mosso perché alla fine, giorni fa, si sono concretizzati operai. Allora risolto il problema? Macché!

Pozzanghere nella stradina che porta alla scuola BalabanofIl risultato è lì sotto gli occhi di tutti: i lavori, stranamente, hanno interessato solo una piccola crepa e un paio di modesti crateri; quindi, dopo aver aggiunto bitume – ed aumentata di conseguenza la pericolosa emergenza – applicate poi delle toppe sulle piccole buche, tutto è rimasto come prima.

Sono state infatti del tutto ignorate le parti più degradate del percorso, particolarmente la fila di piccole e meno piccole buche che scavano il centro di tutta la stradina e quando piove formano un tutt’uno, una specie di torrentello e terminano in una vasta pozzanghera.

Le foto a corredo sono eloquenti e mostrano la situazione che va dal cancello su Viale Bardanzellu, prosegue per la stradina, una situazione di grande disagio che, più grave con la pioggia, si protrae anche nei giorni successivi. Facile immaginare cosa accade quando piove.

Scuola Balabanoff pozzanghere“Non parliamo, poi  – interviene un altro genitore – dei percorsi nella parte interna della scuola”.

Non sembrandoci verosimile che da parte del Comune si possa aver commissionato un lavoro cosiffatto, ci chiediamo legittimamente se chi l’ha commissionato abbia controllato e verificato – prima del pagamento – che i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte, nella qualità e quantità concordata.

Federico Carabetta


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti