Colpi di fulmine, arriva nei cinema il nuovo cinepanettone

Un film "politicamente corretto" che mette d'accordo tutti
A.M. - 27 Dicembre 2012

Il tradizionale cinepattone stavolta non delude le aspettative. I fratelli De Laurentiis insieme a Neri Parenti hanno voluto per questo Natale un film diverso da quelli degli scorsi anni, che non riuscivano a riscuotere più consensi cadendo spesso nella volgarità. Colpi di fulmine quest’anno pone fine alle polemiche con un film "politicamente corretto" che mette finalmente d’accordo tutti. Il tema non ha a che fare con il Natale o con il viaggio ma con l’amore a prima vista.  E non c’è la donna fatale di turno a far sognare gli italiani ma la donna comune, bella ma raggiungibile, quella della porta accanto.

Nel primo episodio protagonista è Christian De Sica, affermato psichiatra che, per tentare di fuggire alla legge, si traveste da parroco di un piccolo paesino del nord italia. I suoi giorni in incognito sembrano procedere per il meglio finchè l’incontro con una donna, una marescialla dei carabinieri, arriva a turbare la quiete mettendo a repentaglio il suo travestimento e la relazione della donna in procinto di sposarsi. 

Nel secondo episodio debuttano invece Lillo e Greg (che sul grande schermo hanno solo un precedente in Blek Giek del 2001). Uno è un ambasciatore colto e bigotto, l’altro un autista intenzionato a tutto pur di salvare il proprio posto di lavoro. Anche qui a modificare lo stato delle cose è un colpo di fulmine: quello tra l’ambasciatore ed una "pesciarola". Cosa hanno in comune due? L’amore, quello per cui si è disposti ad ogni cosa e che supera anche le barriere sociali. Un divertentissimo film natalizio che fa perdonare ogni vecchio scivolone e che restituisce i "sogni" agli italiani, ora che ne hanno bisogno più che mai.  

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti