Coltivano marijuana nel Parco dell’Insugherata

Colti in flagrante dagli agenti sono stati fermati ed arrestati un romano di 42 anni ed un amico più giovane di 24
di Maria Giovanna Tarullo - 28 Agosto 2011

Trasformare un terreno pubblico all’interno del Parco dell’Insugherata in una proficua coltivazione di marijuana. Questa la missione di due pregiudicati romani, che individuata una zona nascosta nel parco, hanno deciso di posizionarvi otto piante di cannabis recintando il territorio e sistemandolo con tanto di cancello all’ingresso chiuso da catena e lucchetto.

Una cura meticolosa quella dei due, un romano di 42 anni ed un amico più giovane di 24, per la propria coltivazione che veniva protetta da un telo ombreggiante di colore scuro ed annaffiata ogni giorno per evitare la prematuramente seccatura.

Proprio il passaggio quotidiano degli uomini su un motorino con un secchio pieno d’acqua ha destato il sospetto degli agenti del commissariato di Monte Mario, spingendoli a seguire il motorino per diversi giorni.

Nel pomeriggio di sabato 27 agosto l’attività di agricoltori di stupefacenti dei due romani si è conclusa, quando gli agenti cogliendoli in flagrante li hanno fermati ed arrestati con l’accusa di coltivazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti