Come reagirà Angela? – Incapaci 1 – Incapaci 2 – Causali

Fatti e misfatti di gennaio 2013 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 22 Gennaio 2013

Come reagirà Angela? 

"Il partito del Cancelliere Angela Merkel – finito lo spoglio delle schede – ha perso, calando di quasi il 6%, l’importante regione della Bassa Sassonia"

Che cosa farà, ora, la Cancelliera Angela Merkel? C’è chi dice che, riportata con i piedi per terra, comincerà ad occuparsi dei problemi che stanno affiorando anche nel suo Paese e, dunque, a farsi meno gli affari degli altri. C’è invece chi dice che, incattivita dal clamoroso insuccesso, si farà ancor più gli affari degli altri, in vista delle elezioni di settembre in Germania, per recuperare la fiducia e il consenso dei tedesci sulla pelle del resto d’Europa. I prossimi mesi chiariranno chi ha detto il giusto.

Incapaci 1

"Togliamo – ha chiesto Mario Monti – l’Italia agli incapaci".

Sarebbe stato più cauto nella sua richiesta, però, se avesse letto il documentato articolo su di lui pubblicato dall’autorevole quotidiano inglese "Financial Times". Soprattutto il titolo lapidario: "Monti non è l’uomo giusto per guidare l’Italia". Un incapace, cioè.

Incapaci 2

"Sta scoppiando una nuova tensione per il Kashmir – giunge notizia – tra Pakistan e India".

Lo sa anche il Governo italiano, naturalmente, ma il Governo italiano che fa? Decide di regalare, al Governo del Pakistan, 500 cingolati "M 113" per il trasporto delle truppe. Cingolati, per la verità, divenuti ormai un "surplus" – data la loro vetustà – per il nostro Esercito, ma, in concreto, pur sempre un regalo per l’ Esercito pakistano che ne farà, perlomeno, un ricco deposito di ricambi per i suoi mezzi militari. E, dunque, un regalo proprio a quello dei due Paesi in tensione per il Kashmir al quale meno sarebbe stato opportuno fare regali in questo momento. Nel momento in cui, cioè, l’altro Paese in tensione – l’India – continua a trattenere i due nostri "marò" e a procrastinare la decisione da prendere nei loro confronti. Una vera e propria, insomma, zappa sui piedi. Con tanti complimenti al Ministro degli Esteri, il nobile Guido Terzi, e al Ministro della Difesa, l’ammiraglio Giampaolo Di Paola. Loro sì – a detta di Mario Monti – capaci. Molto capaci. Capacissimi.

Causali

"Nella matrice di un assegno bancario – ha scoperto la Guardia di finanza – un imprenditore sotto indagine aveva appuntato, come causale, la parole "tangente"".

Ormai, dunque, la causale "tangente" sembra avere fatto il suo ingresso fra le normali causali di normali versamenti. Come euro trecento per una visita medica specialistica, euro settecento per un divano, euro cinquemila per un gioiello, euro diecimila per un’automobile. Perché no, allora, euro duecentomila per una "tangente"? Altri anni, signora mia. Mica siamo più ai tempi di Checco e Menica. Tempi antichi, lontani, semplici, onesti. Bei tempi dei nonni e dei bisnonni di certi spudorati nipotini di oggi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti