Completati i lavori a Portonaccio

Sopralluogo del Sindaco al cantiere per messa in sicurezza, rifacimento dell'asfalto e del sottovia ferroviario. Spesa di 1 milione e 530mila euro 

Messa in sicurezza per pedoni e automobilisti, riqualificazione del sottovia ferroviario e della piattaforma stradale sono al centro dell’intervento integrato in via di Portonaccio dove il Sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri ha effettuato un sopralluogo.

Erano presenti l’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale Ornella Segnalini; il responsabile Struttura Giubileo 2025 di Anas Alessandro Malizia; i presidenti dei Municipi IV e V, Massimiliano Umberti e Mauro Caliste, e una rappresentanza di Rfi.

In particolare, i lavori hanno riguardato:
– nella prima fase, l’allargamento dei marciapiedi e la loro messa in sicurezza a cura del Dipartimento Csimu di Roma Capitale, che ha fatto anche da coordinamento,
– in questa fase, Rfi sta procedendo alla riqualificazione del sottovia ferroviario e Anas sta svolgendo i lavori notturni di rifacimento dell’asfalto.

Il costo complessivo dell’intervento è di 1 milione e 530mila euro.

L’intervento era atteso da anni, via di Portonaccio è l’unico collegamento pedonale tra i quartieri di Casal Bertone e Largo Preneste, ed è l’unico percorso esistente che permette ai residenti del quadrante di raggiungere i collegamenti pubblici sul ferro rappresentati dal tram su via Prenestina e dal treno regionale alla stazione della FL 2 Roma Prenestina. È inoltre l’unico percorso pedonale di accesso al parco pubblico “parco delle Energie” nell’area ex SNIA.

Lavori in sinergia

«È stato fatto un investimento integrato significativo – ha sottolineato il Sindaco Gualtieri – differenti enti hanno lavorato in sinergia: questo metodo ci ha permesso di portare a termine gli interventi superando l’effetto negativo della divisione delle competenze. Abbiamo unito le forze per agire su un territorio in tempi rapidi e con risultati positivi.»

Quello in via di Portonaccio, «è un lavoro in sinergia con Acea, Anas, Rfi e soprattutto il Csimu – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici Ornella Segnalini. – Questo intervento è stato realizzato anche con i fondi del Giubileo, a prova del fatto che questi non intervengono solo in Centro ma in tutte le zone della città. Un lavoro all’insegna della sicurezza stradale importantissimo per i pedoni, per i disabili e anche per i veicoli, consentendo un attraversamento del tunnel in sicurezza.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento