Concerto straordinario d’organo a S. Antonio dei Portoghesi

Domenica 22 dicembre 2013 con la partecipazione del prof. dr. Felician Rosca e la sua classe di studenti della Facoltà di Musica dell’Università di Timisoara
di Federico Carabetta - 23 Dicembre 2013

Domenica 22 dicembre 2013, Concerto straordinario d’organo alla Chiesa nazionale di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma con la partecipazione del Prof. Dr. Felician Rosca e la sua classe di studenti della Facoltà di Musica dell’Università di Timisoara.

Organisti : Alma Bompa, Robert Adam, Cristina Struta, Denis Moldovan, Minodora Luca e il Prof. Dr. Felician Rosca assistito dal M° Giampaolo Di Rosa. In programma, opere di Bach, Frank, Young, West .

ConcertoSAntonioPortoghesiUna serata veramente notevole che ci ha rivelato diversi tesori a cominciare da quelli dell’ancora poco conosciuto delle nuove generazioni di musicisti della Romania e del grande partimonio artistico, culturale e monumentale della Città.

L’evento si deve all’ Istituto Portoghese di Sant’Antonio sempre favorevole aIla collaborazione artistica ed a tendere la mano a popoli e nazioni con radici comuni cristiane e di cutura latina e che ha inteso, con questa iniziativa, unire idealmente il Portogallo, l’Italia e la Romania.

E’ stato così che, ospite dell’Accademia di Romania, il Prof. Dr. Felician Rosca docente della Facoltà di Musica dell’Università romena di Timisoara, compie il viaggio di studio a Roma con i suoi allievi e li porta ad esercitarsi, ed infine esibirsi, su uno dei più prestigiosi organi da concerto della Capitale e nello splendido scenario della Chiesa di San Giovanni dei Portoghesi.

ConcertoSAntonioPortoghesi1Secondo programma, Alma Bompa esegue la Pastorale BWV 590 di J. S. Bach; Robert Adam il Preludio in Stile Classico di Gordon Young; Cristina Struta la Chorale n. 3 in La min di Cesar Franck; Denis Moldovan Toccata e Fuga in Fa magg. BWV 540 di J. S. Bach; Minodora Luca, di John E. West Fantasy su due notissime carole di Natale; chiude la magnifica esibizione lo stesso Dr. Felician Rosca con il Preludio e Fuga in Mi bem magg. BWV 552 di J. S. Bach.

L’affollatissima aula ecclesiale ha gratificato ciascuno dei musicisti con lunghi e scroscianti applausi.

Il Prof. Dr. Felician Rosca è docente della Facoltà di Musica dell’Università romena di Timisoara. Dopo gli studi presso il Conservatorio Ciprian Porumbescu di Bucarest , ha conseguito il diploma con la massima distinzione, il dottorato e vinto il Primo premio di concorsi di interpretazione. E’ specializzato in musica medievale. Svolge attività internazionale di concertismo. Musicologo, ha pubblicato vari libri sugli organi classi romeni. E’ Direttore artistico a Timisoara.

Il M° Giampaolo Di Rosa che ha assistito all’organo il Prof. Felician Rosca e i suoi allievi, è dal 2008 organista titolare del grand’organo della Chiesa di S. Antonio dei Portoghesi, con la funzione, insieme alla liturgia, di eseguire un programma concertistico differente ogni domenica, dando vita ad un festival permanente di organo e improvvisazione, anche con rinomati musicisti della migliore tradizione organistica europea. Di Rosa è pianista, organista, clavicembalista, compositore, improvvisatore, ricercatore, pedagogo.

Un cenno al magnifico nuovo organo subentrato a quello del 1748 di cui è ancora visibile la monumentale cantoria.

Si tratta dell’organo a canne Mascioni opus 1181, sinfonico-eclettico costruito nel 2008  su progetto di Jean Guillou.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti