Laboratorio Analisi Lepetit

Consiglio di Stato: Barreca sia reintegrato al posto di Morgante

Il giudice amministrativo d’appello ha disposto la modifica degli eletti nella lista del PD del VI municipio
di Sandra Langer - 17 Ottobre 2009

Il Consiglio di Stato ha dato ragione a Francesco Barreca: verrà reintegrato quale consigliere del VI Municipio.

Nelle elezioni municipali del 2008 Francesco Barreca – presidente della sezione dei soci Coop di largo Agosta e molto conosciuto per il suo impegno nella società civile del VI Municipio – risultò il primo dei non eletti con un solo voto in meno di Massimiliano Morgante nelle fila del Partito Democratico (il quale, fino a qualche mese fa, è stato anche capogruppo del partito, ruolo poi lasciato o fatto lasciare, c’è chi dice proprio in vista del possibile risultato del giudice amministrativo). Barreca, sin dall’inizio, rivendicò un errore di conteggio che lo avrebbe penalizzato, motivazione che lo convinse ad adire il TAR, “per senso di giustizia e per la responsabilità che nutro verso i miei elettori e assolutamente non per danneggiare Morgante che, anzi, è un amico” affermò Barreca quando decise di percorrere le vie legali, ed è proprio il rapporto con Morgante che spinse Barreca all’inizio a tentennare.

Il Giudice amministrativo di primo grado accolse la sua richiesta di riconteggio dal quale i due (aspiranti) consiglieri risultarono pari. Per posizione in lista, la legge avrebbe quindi preferito l’insediamento di Barreca (avvantaggiato dalla scelta del PD dell’elenco alfabetico). Il Giudice però non dispose il subentro, commettendo, secondo alcuni, una svista nel ritenere che il risultato non modificasse la legittimità della nomina dell’uno rispetto all’altro.

A questo punto alcuni iniziarono a sostenere che il partito dei due “contendenti” avrebbe dovuto risolvere la questione internamente, magari facendo cedere da Morgante, cavallerescamente, il posto, senza aspettare un pronunciamento del Consiglio di Stato. Il passaggio, in stile “politically correct”, però non è avvenuto e Barreca, pare anche offeso per la mancata neutralità della posizione del PD, ha deciso di ricorrere al supremo organo amministrativo.

L’esito in sede alla Quinta sezione del Consiglio di Stato – il cui dispositivo è stato ufficialmente letto in seduta aperta al pubblico e che verrà pubblicato a metà della prossima settimana (per la sentenza e le motivazioni, invece, si dovrà attendere i normali tempi della giustizia) – ha visto ribadire il diritto di Barreca ad essere reintegrato quale consigliere Municipale.

Difatti il giudice amministrativo d’appello ha disposto la modifica degli eletti nella lista del PD per effetto della quale è stato proclamato eletto come consigliere del VI Municipio Francesco Rosario Barreca in luogo del Consigliere Massimiliano Morgante. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti