Continua l’odissea della Metro B1

Alemanno istituisce commissione d'Inchiesta per fare chiarezza sui disservizi
Enzo Luciani - 5 Luglio 2012

Questa mattina 5 luglio il servizio della metro B1 ha subito interruzioni sulla tratta Bologna Conca d’Oro. Un disservizio che si è andato a sommare ai disagi dei giorni scorsi."La linea della metro B1, ad un mese dalla sua apertura – commenta il consigliere capitolino del pd  appare essere soltanto uno svantaggio per i cittadini romani, piuttosto che un servizio. Ad affermarlo in una nota è il Consigliere Capitolino del PD Dario Nanni.

"I passeggeri – aggiunge – dovrebbero essere rimborsati per gli innumerevoli disservizi subiti dal giorno di apertura della nuova linea e non solo economicamente. Il Sindaco Alemanno una ne fa e 100 ne sbaglia, del resto la metro è specchio di una città disorganizzata, inefficiente e mal gestita, risultato di un’amministrazione pressappochista. Dal maggio del 2008 il primo cittadino è riuscito solo ad inaugurare 3 fermate metro, spacciandole per una nuova linea. Ma, conclude Nanni, 3 sole fermate, hanno creato più disagi di quanto abbia mai fatto l’intera linea romana dai tempi della sua realizzazione.

Sull’episodio di stamattina interviene l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma. “Dalla nota pubblicata da Atac – scrive l’assessore – emerge con preoccupante chiarezza la responsabilità di un dipendente nell’interruzione del servizio della metro B1 di stamane. Lo stessa persona che oggi ha causato questi disagi ai cittadini non è nuova a episodi del genere. Chiedo quindi alle parti sociali di farsi parte attiva in questa vicenda e in particolare chiedo al sindacato di appartenenza del dipendente sospeso, che risulta tra l’altro eletto nella RSU aziendale, di intraprendere una analoga azione, a tutela di tutti i lavoratori che loro rappresentano e che quotidianamente operano con capacità e professionalità in un settore così delicato come quello del trasporto pubblico”.

Nel frattempo Il sindaco di Roma ha istituito una commissione d’Inchiesta per fare chiarezza sui disservizi degli ultimi giorni. La Commissione avrà, anche, il compito di individuare i possibili rimedi e gli interventi correttivi al fine di garantire con la massima tempestività la piena regolarità ed il corretto funzionamento del servizio di trasporto pubblico, così da evitare il protrarsi dei disagi per gli utenti.

La Commissione, che riferisce direttamente al Sindaco e che opera a titolo gratuito, dovrà ultimare i propri lavori entro quindici giorni. Al termine dei lavori, la Commissione consegnerà una relazione dettagliata.

"Intanto – come sottolinea De Russis, presidente Associazione Diritti Pedoni – l’apertura della B1 nel IV Municipio, si presenta come una maledizione (con la complicità della contemporanea ristrutturazione della rete TPL di superficie) per la popolazione del IV Municipio".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti