Contratto tra Atac e cooperativa tabaccai

di Maria Giovanna Tarullo - 10 Luglio 2009

Terminata la corsa al biglietto, scaturita lo scorso 30 maggio 2009, dopo la la rescissione del contratto tra Atac e la Cooperativa Tabaccai, incaricata di distribuire i biglietti in 1.200 esercizi.

La decisione presa dall’azienda del trasporto pubblico ha scatenato, nel corso di tutto il mese di giugno, piccoli e grandi disagi nel reperire i biglietti dell’autobus, con relative conseguenze anche per gli utenti in possesso dell’abbonamento mensile, poichè la ricarica era stata limitata alle sole 17 biglietterie Atac/Metro.

Cosi mercoledi 8 luglio tra Atac e Federazione italiana tabaccai è stato stipulato un protocollo d’intesa, che si estenderà anche alla Cooperativa tabaccai nel campo della distribuzione sul territorio.

L’accordo prevede un miglioramaneto del servizio a Roma e nel Lazio ponendo fine ai recenti disagi; ma anche maggiore informazione ai rivenditori sulle modalità di erogazione del servizio ai cittadini e la nascita di un Comitato paritetico per la formazione del personale sulla vendita dei biglietti Metrebus.
«Il punto di incontro trovato con la Fit – spiega il presidente di Atac, Massimo Tabacchiera – rappresenta l’avvio di un percorso di crescita..Insieme, abbiamo individuato uno strumento che associa l’incentivo economico all’aumento della qualità di un servizio fondamentale per il buon funzionamento del trasporto pubblico locale».
Soddisfatti i tabaccai della Regione: "Garantiremo – spiega Giovanni Risso, presidente nazionale della Fit – una rete di vendita capillare e affidabile e un servizio sempre più puntuale e capillare. L’intesa con Atac è il giusto riconoscimento per il lavoro svolto".
 

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti