Controlli antidroga della Polizia in diverse zone di Roma e della provincia

Comunicato stampa - 5 Aprile 2021

Aurelio Sud. Si ferma lungo il tragitto percorso in macchina nel quartiere Aurelio – Gregorio VII e prende contatti con diverse persone e poi torna presso la sua abitazione, dove aveva messo in piedi una vera e propria attività di spaccio.  Tutti movimenti che non sono sfuggiti agli agenti della Polizia di Stato del XI Distretto San Paolo, che proprio due giorni fa durante l’ennesimo servizio di osservazione,  hanno notato N.A. queste le sue iniziali  che nel tornare a casa, in prossimità del cancello carrabile, faceva salire in macchina un uomo che lo stava aspettando. Fermati per un controllo di polizia, entrambi sono apparsi eccessivamente nervosi, rispondendo, alle domande fatte dai poliziotti, con voce tremolante e tono basso. Insospettiti da tale atteggiamento, N.A. agli agenti ha confessato di detenere droga in casa: confessione risultata vera perché in una scatoletta di cartone di colore nero con scritta “Prada”, i poliziotti hanno rinvenuto diversi grammi di hashish e all’interno di un cassetto del comò in camera da letto,  1050 euro in contanti. Indosso invece i poliziotti e precisamente dentro la scarpa sono stati trovati 2 involucri in plastica termosaldata contenenti cocaina. Durante la perquisizione gli investigatori hanno trovato una chiave  di cui N.A. non sapeva però giustificarne il possesso e alla domanda se avesse un box  o una cantina in suo uso lo stesso rispondeva  di no. Risposta che non ha convinto i poliziotti: un primo tentativo nelle cantine del piano seminterrato della sua palazzina dove però la chiave non ha aperto nulla e poi il secondo tentativo nella scala vicina: qui un lucchetto di sicurezza si è aperto e una volta entrati un forte olezzo di “fumo” ha inondato la cantina. Iniziata la perquisizione gli agenti hanno trovato  una borsa frigo: al suo interno 2 Kg di hashish e ulteriori pezzi della stessa sostanza del peso di circa 90 grammi. Detenzione ai fini di spaccio, questo il reato contestato al 45enne  romano, con precedenti di polizia anche specifici che, terminati gli atti di rito è stato accompagnato nelle camere di sicurezza della Questura  in attesa della convalida dell’arresto.

Un servizio studiato nei minimi dettagli quello messo in atto dagli agenti della Sezione Volanti al parco “Collina della Pace”, luogo frequentato da spacciatori. Si sono posizionati alle spalle del parco dove, grazie alla visuale strategica, hanno subito notato un uomo che si avvicinava ad una donna con la  quale iniziava a scambiare  qualche parola – pochi secondi e la donna si è incamminata verso un albero, dove, all’interno di un borsello nero ha prelevato dei piccoli involucri di colore bianco e poi è tornata subito dal suo “amico”.  Scena non passata inosservata ai poliziotti che hanno deciso di intervenire. L’uomo accortosi della loro presenza è riuscito ad allontanarsi mentre la donna è stata fermata ed identificata per E.F.N. 21enne di origine nigeriana, in Italia senza fissa dimora. Controllata, nella borsa che aveva a tracolla hanno trovato 180 euro in contanti mentre nel borsello che nel frattempo avevano prelevato dai piedi dell’albero, i poliziotti hanno rinvenuto e successivamente sequestrato 38 bustine contenenti 48 grammi di hashish, 26  involucri contenenti cocaina e 21 involucri contenenti eroina. Fotosegnalata e ultimati gli atti, è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della convalida dell’arresto.

Sempre gli uomini delle volanti della Questura di Roma, nella zona di competenza del III Distretto Fidene Serpentara hanno arrestato 2 uomini in due diversi controlli di polizia. Il primo al Tufello dove D.D. di 23 anni alla vista della volante ha cercato subito di cambiare strada per non essere controllato ma, fermato è stato trovato in possesso di denaro in contante e numerose dosi di cocaina. Ultimati gli atti è stato arrestato per detenzione. Il secondo invece è stato notato su via della Bufalotta, direzione GRA: P.D. 34enne romano, a bordo del suo scooter per non essere fermato dai poliziotti ha iniziato ad accelerare la marcia e a sorpassare le macchine in coda fino ad andare ad impattare con un’autovettura dove è caduto a terra. Bloccato è stato trovato con 1 involucro contenente cocaina. Perquisita anche la sua abitazione dove gli agenti hanno rinvenuto altra droga tra hashish e cocaina. Trattato negli uffici di polizia di Fidene, sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio, in attesa della direttissima.

A Trastevere invece, gli agenti del commissariato dopo una breve indagine hanno arrestato C.E. romano di 21 anni, residente a Tivoli. Lo stesso a bordo della sua macchina faceva le consegne a domicilio ai vari “clienti”. All’ultima consegna, i poliziotti lo hanno fermato: nel portafogli hanno rinvenuto 1600 euro in contanti e in macchina dove c’era il suo giacchetto, hanno rinvenuto 50 grammi di hashish  e 2 involucri con dentro  della “maria”.

E sono stati gli agenti del commissariato Villa Glori che durante un servizio di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno arrestato, durante un appostamento in via Pomona, D.L.M. romano classe ’65. I poliziotti hanno notato un uomo telefonare con fare sospetto nei pressi dell’abitazione di D.L.M.  – pochi secondi di attesa e l’uomo si è incontrato con il “pusher” e poi lo scambio droga/soldi. Terminata la compravendita i poliziotti sono intervenuti: il cliente è stato trovato con la droga appena acquistata mentre lo spacciatore, dopo avergli trovato i soldi, è stato accompagnato presso la sua abitazione dove  hanno rinvenuto, nascoste sul soppalco del bagno, 11 dosi suddivise in bustine di cocaina pronte per essere vendute.

Sempre gli investigatori di Villa Glori hanno portato a  termine un’indagine di polizia giudiziaria con l’arresto di L.M.31enne romano per spaccio di sostanze stupefacenti. Il continuo via vai di persone presso la sua abitazione e il forte odore di fumo che si sentiva e la perquisizione domiciliare: nel cassetto di un mobile  tra gli abiti i poliziotti hanno rinvenuto 45 pezzi di hashish, circa 100 grammi totali e  denaro contante nonché un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento.

Invece gli agenti del VII  Distretto San Giovanni nel transitare lungo via Pasquale Tola, hanno notato un uomo a bordo di una macchina fermo che si guardava sempre intorno. Insospettiti dall’atteggiamento del conducente gli agenti hanno deciso di controllarlo e da subito, ha assunto un atteggiamento nervoso .Nervosismo che ha indotto gli agenti a far scattare il controllo all’interno dell’autovettura dice, sotto il sedile, è stato rinvenuto un involucro contenente 15 confezioni in cellophane termosaldate di cocaina e circa 400 euro V.T. romano del ‘ 67 dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio.

A Tor Bella Monaca,  in via dell’Archeologia,  gli agenti del VI Distretto di P.S. “Casilino”, hanno notato, lungo i pianerottoli di uno degli stabili  un giovane, il quale, dopo essere stato osservato per alcuni minuti mentre chiacchierava con altri ragazzi sopraggiunti, si è diretto verso le scale che portavano ai garage ed è stato visto rovistare in una cassetta a muro. Bloccato è stato identificato per D.D. 19enne romano con precedenti di polizia, e trovato in possesso di circa 210 euro in contanti e di una chiave che, in seguito ad un verifica eseguita nell’immediato dagli agenti, ha permesso di capire loro che la stessa era quella per aprire la cassetta: il deposito della droga dove hanno trovato 15 involucri contenenti

Adotta Abitare A

Sempre a Tor Bella Monaca gli agenti delle Volanti  in via Giacinto Camassei hanno visto due giovani parlottare tra di loro e poco dopo prelevare, da uno dei due, sotto un’autovettura qualcosa e consegnarla al suo “amico”. Avvicinatisi a loro per un controllo, l’uomo che aveva prelevato l’oggetto dal suolo ha tentato di sfuggire ma è stato bloccato a poca distanza e, dopo averlo identificato per L.A. 28enne romano è stato perquisito e trovato in possesso di cocaina e  175 euro.

E ci spostiamo in provincia di Roma: a Velletri gli agenti del commissariato hanno redatto un verbale di sequestro amministrativo con contestuale segnalazione alla Prefettura a carico di un cittadino indiano che, nei pressi di un parcheggio di un’attività commerciale  è stato trovato con diversi grammi di  Oppio.

Infine a Valmontone, gli agenti del commissariato Colleferro a seguito di un’attività di indagine, si sono appostati sotto l’abitazione di un uomo sottoposto agli arresti domiciliari per  droga. Durante il servizio di appostamento, gli agenti hanno visto arrivare un uomo ed entrare nel palazzo per poi  uscire dopo qualche secondo. Immediatamente fermato il 48nne originario di San Vito Romano, dopo diverse domande tra cui il motivo della sua presenza lì,  ha confessato di aver appena acquistato della droga – droga che gli investigatori gli hanno trovato dentro gli slip. Accertato che il pusher abitasse in quella palazzina ed una volta individuato l’appartamento gli hanno fatto visita: nascosti all’interno di un’asta di un piccolo ombrellone da spiaggia sono stati trovati 4 involucri contenenti cocaina uguali a quelli sequestrati al “cliente” – in cucina hanno trovato un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento mentre all’interno di un bicchiere la sostanza da taglio. D.M. 60enne già agli arresti domiciliari è stato nuovamente arrestato  e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre il cliente è stato denunciato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti