‘Conversazioni’ di Nicla Vassallo e Anna Longo

Sarà in libreria dal 10 ottobre. Il volume tenta una onesta divulgazione della filosofia, appoggiandosi su temi di attualità
Enzo Luciani - 6 Ottobre 2012

Sarà in libreria dal 10 ottobre 2012 NICLA VASSALLO, Conversazioni, Intervista di Anna Longo. Illustrazioni di Francesca Biasetton, Mimesis Edizioni, Collana Volti, 10 Euro, 106 pp. Il libro tenta una onesta divulgazione della filosofia, appoggiandosi su temi di attualità

Nel dialogo con la giornalista Anna Longo si dipana un percorso di senso attraverso i temi specifici del pensiero della filosofa Nicla Vassallo, prima filosofa italiana presente nella collana “Volti”, e su un totale di settantacinque volti, terzo volto femminile in assoluto, dopo quello di Marìa Zambrano e di Martha C. Nussbaum.
In Conversazioni, i contenuti del pensiero di Nicla Vassallo sono esposti con precisione e innovazione, pur senza gli specialismi del linguaggio accademico: una buona divulgazione, necessaria da parte dell’intellettuale, per comunicare con chiarezza temi complessi. La dialettica costruttiva, metodo stesso del far filosofia, si coniuga qui con riferimenti a fatti di cronaca e con qualche divagazione inattesa e spiazzante.

Il volume tratta del ruolo e dei doveri della filosofia, di cosa significa conoscere, della verità e della menzogna, dell’attendibilità o inattendibilità dei media, di radio, di politica, di scuola, di pregiudizi, di certi equivoci di alcune teorie e movimenti, del confronto con le altre culture e con la spiritualità orientale, di preferenze sessuali, d’amore, del conformismo ipocrita che ci impedisce di voler costruire nuovi scenari privati e pubblici ispirati alla consapevolezza e all’onestà. Non filosofia della vita quotidiana, ma filosofia per la vita quotidiana, benché non solo. Una filosofia democratica. Non chiacchiere, ma conversazioni.
Il volume è arricchito dalle illustrazioni di Francesca Biasetton, dalle quali il tema della conversazione e della sua necessità risulta articolato e potenziato.

Indice del volume: Cosa fare; Prima Conversazione: Filosofare; Seconda Conversazione: Conoscere; Terza Conversazione: Testimoniare; Quarta Conversazione: Donne, uomini, stereotipi; Quinta Conversazione: Sessualità; Arrivederci; Dediche e ringraziamenti; Profili; Bibliografia.

Nicla Vassallo, http://www.niclavassallo.net, , specializzatasi al King’s College London, Professore Ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università di Genova, è filosofa di fama. I suoi contributi innovativi si danno in filoni di studio e ricerca analitica che riguardano, fra l’altro, l’epistemologia, la filosofia della conoscenza, la metafisica, i gender studies. Fa parte di comitati scientifici di autorevoli associazioni, fondazioni, riviste specialistiche. Scrive regolarmente di cultura e filosofia su giornali e riviste. Il suo ultimo volume inglese è Reason and Rationality (Ontos Verlag 2012); da autrice, col suo recente volume in italiano, Per sentito dire. Conoscenza e testimonianza (Feltrinelli 2011), le è stato assegnato il Premio di filosofia Viaggio a Siracusa.

Anna Longo, giornalista culturale, è laureata e specializzata in Studi Orientali all’Università Sapienza di Roma. Vicecaporedattore della Cultura del Giornale Radio, conduttrice di trasmissioni di Rai Radio1 (fra cui Il Baco del Millennio e Il Trucco e l’anima), cura l’appuntamento settimanale Luoghi tra incanto e Memoria. Si occupa di informazione culturale, intesa come osservazione e analisi critica delle politiche e dei fenomeni culturali in particolare nei settori della comunicazione, della formazione, della storia e della filosofia, della gestione dei beni culturali e del territorio. Ha insegnato alla Statale di Milano e alla Sapienza. E’ nella Commissione Radiofonia dell’Usigrai. Per il suo impegno a sostegno della tutela del patrimonio culturale e ambientale ha conseguito il Premio di Italia Nostra Giorgio Bassani alla Carriera.

Francesca Biasetton, www.biasetton.com, illustratrice, ha “scritto” i titoli di testa per La leggenda del pianista sull’oceano di Giuseppe Tornatore, lavorato con l’artista iraniana Golnaz Fathi e con Brody Neuenschwander per The Children of Uranium di Peter Greenaway. Con Abbecedario, ha vinto il Premio Andersen e il Premio Stregagatto. E’ autrice dello slogan calligrafico dei XX Giochi Olimpici Invernali; viene selezionata per l’edizione 2006 del Premio Internazionale di Calligrafia di Westerlo; nel 2010 crea per Midali una serie limitata di abiti scritti a mano; nel 2012 è coprotagonista della video installazione Writing Stage Diving. Molteplici i suoi lavori di illustratrice e calligrafa per volumi pubblicati dai più importanti editori. Sue opere calligrafiche sono inserite nella collezione Berlin Sammlung Kalligraphie. Dal 2011 è ruolo di Presidente dell’Associazione Calligrafica Italiana.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti