Coronavirus, Figliomeni (FDI): “Petizione cittadini a sostegno medici di base”

Redazione - 15 Aprile 2020

“Accogliamo e supportiamo le istanze contenute nella petizione/diffida portata avanti da un gruppo di cittadini, in merito alla tutela del proprio diritto alla salute che deve essere senza restrizioni,. L’Aifa, con determinazione n.258 del 17 marzo 2020, ha disposto la possibilità ai medici di base di prescrivere, anche in regime domiciliare e a totale carico del SSN, i farmaci che al momento sono utilizzati per la cura del Covid 19.

“Ma purtroppo la Direzione Regionale Sanitaria del Lazio mette un freno a questa disposizione nazionale, in quanto condiziona il medico di base all’accertamento del virus tramite tampone, prima di prescrivere la cura farmacologica. Tenuto conto che ben conosciamo le problematiche legate ai “falsi negativi” di molti tamponi, la disposizione della Regione Lazio, in contrasto con l’Aifa, viola i diritti alle cure dei cittadini. Riteniamo che la valutazione clinica del medico di base, che ben conosce la storia dei propri pazienti, sia sufficiente per la prescrizione di tali farmaci, in quanto assolve anche ad una tempestività delle cure domiciliari. Chiediamo alle Istituzioni di intervenire per sanare questa anomalia, visto che al momento soltanto alcune regioni come Emilia Romagna e Toscana hanno aderito e di conseguenza chiediamo alla Regione Lazio di annullare la nota che preclude ai medici di base di prescrivere terapie opportune, i cui ritardi potrebbero essere fatali per la salute dei cittadini”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Fresco Market
Fresco Market

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti