Coronavirus: Lettera a prefetti Lazio per regolarizzazione lavoratori migranti

Inviata dai consiglieri del Lazio Marta Bonafoni (Lista Civica Zingaretti) e Alessandro Capriccioli (+Europa Radicali)
Redazione - 10 Aprile 2020

“Questo pomeriggio abbiamo inviato una lettera ai Prefetti delle provincie del Lazio in cui raccogliamo l’appello promosso da Terra! Onlus e Flai-Cgil e sottoscritto da svariate realtà del terzo settore, sindacati e volontariato, che hanno acceso una luce sulla situazione delle migliaia di lavoratori stranieri impiegati nel settore agricolo in Italia in questo momento di emergenza Covid-19.

Le stringenti misure e la chiusura delle frontiere per contrastare la diffusione del virus si collegano ad alcune problematiche che vanno affrontate con estrema urgenza e chiarezza.

Da una parte, la mancanza di manodopera presente nei campi e nei raccolti: le unità impiegate di lavoratori stagionali nel territorio nazionale sono circa 370mila, ma si stima che di queste, quasi 250 mila, per la maggior parte proveniente dall’est Europa e dall’Africa, non potranno arrivare a destinazione per rispondere alla richiesta di manodopera del nostro Paese.

Dall’altra, le gravi condizioni in cui versano le migliaia di lavoratori stranieri ancora occupati nelle attività agricole di raccolto nei campi, per garantire l’arrivo sulle nostre tavole di prodotti ortofrutticoli, non può essere sottovalutata.

Luoghi insalubri, baracche e condizioni igienico sanitarie non all’altezza e non in grado di rispettare né le normali disposizioni normative né il diritto che dovrebbe essere costituzionalmente e universalmente riconosciuto ad ogni individuo, destano paure e forti preoccupazioni in quanto il rischio di contagio in tali condizioni è altissimo.

Per questo, ci siamo rivolti ai Prefetti in quanto valutino iniziative per garantire la sicurezza dei lavoratori migranti presenti sul territorio regionale, mediante la requisizione di immobili per potergli dare un alloggio sicuro.
Ugualmente, crediamo che i Prefetti possano farsi portatori, presso il Governo, di valutazioni sulla situazione di emergenza tali da sollecitare l’adozione di un provvedimento che permetta la  regolarizzazione di tutti quei lavoratori privi di permesso di soggiorno, per garantire loro pieno accesso alle cure e al lavoro pulito”.

Così in una nota i consiglieri del Lazio Marta Bonafoni e Alessandro Capriccioli rispettivamente capigruppo della Lista Civica Zingaretti e di +Europa Radicali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti