Così la videoconferenza su Piazza Malatesta

Il report dell'incontro online organizzato dal V Municipio il 23 febbraio 2021
Redazione - 24 Febbraio 2021

Riceviamo e pubblichiamo

Ecco qui di seguito il report della videoconferenza organizzata dal V Municipio il 23 febbraio 2012 dalle ore 14.30.
Presenze: Comitato Rinascita Malatesta (Lia Lepri; Daniela Parisi; Antonio Liani; Piero Coco); Comitato Pigneto Prenestino; Pigneto Pop; altre due piccole associazioni territoriali; l’associazione dei commercianti della strada, ormai molto numerosa. Barbara Tomassi, segr. gen. CGIL Rreva. Per il V Municipio il Presidente Giovanni Boccuzzi; l’Assessore all’ambiente Stefano Cicerani; Cosimo Puliti Pres. Comm. Ambiente; l’Assessore al Bilancio Sandro Emiliani
La riunione è stata aperta da Stefano Cicerani, nuovo Assessore all’Ambiente, che ha illustrato il suo progetto di sostituzione degli alberi secchi/vecchi/pericolanti in tutta la via Roberto Malatesta e nella piazza e la potatura dei pini nonché degli altri alberi anche nelle vie limitrofe. Ha comunicato di aver fatto un accordo con il Servizio Giardini del Comune di Roma per cui entro marzo dovrebbero essere abbattuti i vecchi e ripiantati i nuovi alberi – più bassi sia per arredare sia per evitare che entrino nelle case –  sui marciapiedi sulla strada ed attorno alla piazza. Se per altri impegni il Servizio Giardini non fosse in grado di ripiantare, sarà svolto in autunno anche l’espianto dei monconi e dei vecchi alberi. Prevista potatura dei pini al centro di via Malatesta.
Ha comunicato di aver previsto l’acquisto di ceneriere, di nuovi cassonetti e di panchine da disporre in tutta la strada e di aver intenzione di sistemare il giardinetto di piazza dei Condottieri potando e preservando i platani.  Ha sollecitato i nostri interventi ed idee per migliorare il giardino stesso.
Noi abbiamo espresso soddisfazione perché finalmente, dopo anni di incuria, ci si occupava di tutta la strada e soprattutto si accoglievano le ns/ richieste di potatura degli alberi, di sostituzione di quelli vecchi e caduti, di quelli pericolanti.
Se il progetto si realizzerà verranno accolte parte delle nostre proposte, comprese le ceneriere diffuse …. le panchine sui marciapiedi … Siamo intervenuti tutti. Abbiamo chiesto piante fiorite per il giardinetto di Piazza dei Condottieri, nuove panchine, ecc. Il presidente ha osservato che sarebbe stato il caso di abbattere il muretto di recinzione che restringe eccessivamente gli spazi e che non ha motivo di esistere oggi.
Abbiamo evidenziato la necessità di prestare la massima attenzione al problema sicurezza, chiedendo al Municipio di sollecitare chi di dovere per aumentare la presenza delle forze dell’ordine,  gli ultimi eventi delittuosi non vanno certamente nel senso dei nostri obiettivi, in una strada non sicura non si sviluppa commercio e di conseguenza non viene frequentata.
Verrà istituito un tavolo in cui parteciperà, per il Comitato Rinascita Via Roberto Malatesta, la nostra qualificata architetta Daniela Parisi che   ci consentirà di essere costantemente informati sui progressi o meno, sui tempi, ecc. Anche il Comitato Pigneto Prenestino ha chiesto la propria partecipazione.
Naturalmente abbiamo sollevato i problemi di pulizia, di decoro, di sicurezza ed anche richiesto di passare dai progetti alle realizzazioni! Sollecitato anche un progetto per il giardinetto di Largo San Luca. Nessun accenno né al dettaglio del progetto, né ai tempi di sistemazione di piazza Malatesta, se non degli alberi sui marciapiedi che andranno quasi tutti abbattuti e sostituiti con alberature più basse. Abbiamo chiesto dei sempreverdi per evitare d’inverno lo spettacolo di scheletrici rami secchi … anche perché questi saranno gli unici alberi esistenti nella piazza! Abbiamo insistito sulla necessità di conoscere e discutere il dettaglio del progetto di piazza Malatesta nonché la data dell’inizio dei lavori. Ci hanno risposto che coinvolgeranno l’architetto incaricato in una videoconferenza imminente.
Abbiamo fatto emergere la mancanza assoluta nella piazza, di servizi igienici ed indicato la presenza degli stessi sotto i locali della Metro.  Detti locali però sono quasi sempre chiusi e, quando raramente sono aperti, riservati al solo personale dell’azienda di trasporto romano; essendo praticamente inseriti nella piazza, abbiamo suggerito al Municipio di tentare di fare un accordo con ATAC, magari assicurando la pulizia, per rendere pubblici quei bagni.  Se ci fosse volontà, ci si potrebbe provare, ma mi pare che non ce la facciano a sostenere la richiesta che invece secondo noi potrebbe trovare soluzioni.
Come sempre, alla fine di un incontro col V Municipio mi sento svuotata ed un po’ sospettosa! Può darsi sia il clima della pandemia?  Non vorrei si trattasse della solita mossa preelettorale, o del solito modo che ha questo personale politico di rapportarsi coi cittadini …. Annunciare le idee (che poi sono le nostre!), al massimo i progetti, mai gli impegni reali: contenuti, spesa, date! Speriamo che mi sbaglio. Comunque sono soddisfattissima del lavoro svolto dal comitato.  Solo due anni fa tutti i fruitori di questa meravigliosa strada si erano ritirati nel proprio orticello; abbiamo fatto da collante ed i problemi sono emersi ed oggi il Municipio ha tenuto conto delle nostre indicazioni! Qualcosa abbiamo prodotto. Oltre 400 mila euro “portati a casa”. 235 mila impegnati per rifacimento stradale via Erasmo Gattamelata (Via Malatesta/via Prenestina) appaltati,  i cui lavori dovrebbero iniziare a giorni.   185mila euro per piazza Malatesta, (spesi 15.000 per progettazione e direttori lavori).  Quanto per l’operazione alberi e potature? Inoltre il nostro lavoro ha sviluppato voglia di mobilitazione in tante persone: si sono costituiti nuovi comitati nella ns/ zona; quello del Pigneto ha dovuto tener conto della nostra presenza. Sono particolarmente contenta di un grande risultato: la ritrovata unità dei commercianti della nostra strada. Non è certo merito nostro ma di un lavoro costante e puntuale svolto da una di loro, molto capace! Mi piace pensare però che la nostra azione abbia posto l’esigenza del loro stare insieme, abbia fatto riflettere, abbia spinto alla mobilitazione. E’ un risultato, che senza il loro impegno non si sarebbe mai realizzato, ovviamente, ma che abbiamo contribuito a suscitare!. Spero che la Regione Lazio faccia un bel bando, che loro realizzino la Rete e lo vincano alla grande!

Lia Lepri, Coordinatrice del Comitato Malatesta 

 

Servizi Funebri Moretti

Commenti

  Commenti: 1


  1. OTTIMA INIZIATIVA PER L’AREA DI PZA R. MALATESTA. PECCATO CHE GLI AMMINISTRATORI MUNICIPALI SI DIMENTICANO, ORMAI DA TROPPI ANNI, DELLA’AREA INTORNO ALLA PARROCCHIA DI SAN BARNABA. SEMBRA CHE CI TROVANO PIACERE A RENDERE SEMPRE PIU INVIBILE QUESTA PORZIONE DI TERRITORIO DEL 5 MUNICIPIO.

Commenti