Covid-19, 23 luglio: a Roma 16 e in tutto il Lazio 26

"I fattori di rischio che vanno sorvegliati rimangono i casi di importazione e la Movida". La gita a Capri (3 positivi), il nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile dell'Umberto I e la Sanità del Lazio dopo 12 anni esce dallo stato commissariale
Enzo Luciani - 23 Luglio 2020

“Oggi registriamo un dato di 26 casi e un decesso. Di questi dodici sono casi di importazione: quattro casi di nazionalità del Bangladesh, quattro da India, due casi da Romania, un caso da Lituania e un caso da Marocco” ha informato l’assessore Alessio D’Amato al termine della videoconferenza del 23 luglio della task-force regionale per il COVID-19.

“Sono state individuate delle badanti di rientro dalla Romania con gli autobus sulla tratta Bacau-Roma. E’ in corso l’indagine epidemiologica.
Il calo di attenzione può generare una ripresa dei casi giornalieri. I fattori di rischio che vanno sorvegliati –  ha concluso D’Amato – rimangono i casi di importazione e la Movida”.

Il Covid-19 nel Lazio

Sono guarite 7 persone e il loro totale arriva a quota 6735. I deceduti, con quello registrato nelle ultime 24 ore, sono 856.

In isolamento domiciliare attualmente ci sono 718 persone, 12 in più rispetto a ieri.
I malati in terapia intensiva rimangono 9 e quelli in non intensiva sono 180 (sei in più rispetto a ieri).
Gli attuali casi positivi al Covid-19 sono 907, 18 in più rispetto a ieri.

In tutto da inizio pandemia sono stati esaminati 8498 casi.

Chiuso ‘Michelino Fish’ all’Infernetto

In zona Infernetto nella Asl Roma 3 è stata disposta la sospensione temporanea dell’attività di ristorazione ‘Michelino Fish’ per una dipendente risultata positiva.
E’ stato avviato il contact tracing e richiesti gli elenchi dei clienti che verranno indirizzati al drive-in di Casal Bernocchi.

Asl Roma 1: 8 casi e 1 decesso

Nella Asl Roma 1 degli otto nuovi casi nelle ultime 24h tre sono riferiti alla gita di una comitiva di otto ragazzi a Capri (ne parliamo più in basso in questa pagina).
Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione al San Filippo Neri e due casi di due uomini, uno di nazionalità marocchina, individuati in fase di pre-ospedalizzazione al Policlinico Umberto I.
Si registra un decesso al Policlinico Umberto I.

Asl Roma 2: 4 nuovi casi

Nella Asl Roma 2 dei quattro nuovi casi due riguardano persone di nazionalità del Bangladesh e riferite all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in.
Altri due casi sono stati segnalati dai medici di medicina generale.

Asl Roma 3: 4 casi

Nella Asl Roma 3 sono quattro i nuovi casi positivi nelle ultime 24h e si tratta di un uomo e un ragazzo con link ad un cluster familiare già noto e isolato.
Due casi riguardano due donne di rientro dalla Romania, avviate le procedure del contact tracing internazionale.

Asl Roma 4: 1 nuovo caso

Nella Asl Roma 4 un caso positivo nelle ultime 24h e si tratta di una persona di nazionalità del Bangladesh e riferita all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in.

Asl Roma 5: 4 casi

Nella Asl Roma 5 sono quattro i nuovi casi nelle ultime 24h due sono persone di nazionalità indiana ed è stata avviata l’indagine epidemiologica.
Un caso riguarda un uomo di nazionalità Lituana e di rientro dal Paese di origine, avviate le procedure del contact tracing internazionale.
Un caso di un uomo con link ad un cluster familiare già noto ed isolato.

Asl Roma 6: 1 nuovo caso

Nella Asl Roma 6 un nuovo caso positivo nelle ultime 24h e si tratta di una persona di nazionalità del Bangladesh e riferita all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in.

Asl Latina: 2 casi

Due nuovi casi nella Asl di Latina e si tratta di due persone di nazionalità Indiana (uno di questi giornalista per una testata in lingua madre) già isolati ed è stata avviata l’indagine epidemiologica.

Asl Viterbo: 2 nuovi casi

Due casi nella Asl di Viterbo e riguardano un cluster familiare, avviata l’indagine epidemiologica.

I dati dei giorni scorsi

Gita a Capri: 3 positivi, in totale 8 ragazzi sono in isolamento

Tra il 16 ed il 19 di luglio 8 giovani ragazzi e ragazze di Roma sono andati in gita a Capri. Al rientro nella Capitale la sera del 20 luglio due avevano la febbre e il 21 luglio sono stati eseguiti tutti i tamponi.
“I risultati dell’indagine epidemiologica, ancora in corso, – ha reso noto l’Unità di Crisi Regione Lazio – sono di 3 casi positivi già in isolamento così come gli altri componenti della comitiva che sono stati tutti rintracciati e posti in quarantena.
Sono state già inviate le notifiche alle competenti Asl della Campania così come al Ministero della Salute attraverso il SERESMI”.

Perché la scuola riparta in sicurezza

Da fine agosto partirà una massiccia campagna di test di sieroprevalenza per il personale scolastico: 120mila tra docenti, tecnici e amministrativi, insegnanti di sostegno e alunni portatori di handicap.
Dalla scuola dell’infanzia a quelle secondarie, compresi gli istituti professionali (paritari e non).

«Perché la scuola riparta in sicurezza – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato. Sarà su base volontaria ma auspichiamo una grande partecipazione».

La Sanità del Lazio non è più commissariata

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato ieri che dopo 12 anni e rigide politiche di spending review, la sanità è finalmente uscita dallo stato commissariale in cui era stata messa dal governo nel 2008 per 2 miliardi di disavanzo.

“Abbiamo risanato dei conti che erano allo sfascio e i giovani troveranno un Lazio migliore di quello che abbiamo trovato noi.
Il disavanzo era un terzo di quello nazionale e nel 2019 siamo tornati in attivo”.

È fatta! Dopo 12 anni il Lazio è fuori dal commissariamento della sanità. Ora assunzioni e investimenti per una nuova sanità, ospedali, ambulatori e servizi sui territori. Una vittoria storica!

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Mercoledì 22 luglio 2020

Nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile

Taglio del nastro, oggi, per il nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile dell’AOU Policlinico Umberto I di Roma.

La struttura è un’esperienza pilota in Italia, è finalizzata ad accogliere soggetti in età adolescenziale con esordi psichiatrici in fase acuta non gestibili in contesti clinici alternativi.

Taglio del nastro, oggi, per il nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile dell’AOU Policlinico Umberto I di Roma,…

Pubblicato da Salute Lazio su Giovedì 23 luglio 2020

Le mappe dei contagi nei quartieri del III, IV e V municipio di Roma, aggiornate al 20 luglio

La mappa dei contagi nel Municipio III

La mappa dei contagi nel Municipio IV

La mappa dei contagi nel Municipio V

La mappa dei contagiati nel Lazio e nei Municipi di Roma

Le mappe sono realizzate dal SERESMI e rappresentano l’incidenza cumulativa dei contagi da Covid-19 nei Comuni del Lazio e nei Municipi e quartieri di Roma in rapporto al numero dei residenti dei singoli territori.

Le mappe sono aggiornate settimanalmente (il martedì), per consentire il consolidamento dei dati. Quelle visibili oggi sono riferite ai dati complessivi registrati fino al 20 luglio. A quella data il tasso di diffusione ogni 10mila abitanti a Roma città era 11.84 (3.402 casi dall’inizio dell’emergenza).

La mappa interattiva sulla diffusione del Covid-19 in Italia

In versione mobile e in versione desktop.

I dati vengono aggiornati giornalmente alle ore 18, in contemporanea alla conferenza stampa che viene trasmessa attraverso i canali social del Dipartimento della Protezione Civile.

La mappa sulla diffusione mondiale

La mappa con la situazione mondiale dell’infezione da Coronavirus COVID-19 realizzata dalla Johns Hopkins University.

Versione per pc

Versione per smartphone e tablet


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti