Laboratorio Analisi Lepetit

Covid-19, 26 novembre: a Roma 1333 casi e in tutto il Lazio 2260

"E' il giovedì migliore nel mese di novembre; mantenere alta l’attenzione poiché la strada è ancora lunga e serve prudenza anche sul tema della riapertura delle scuole". Positivi i primi dati sul vaccino italiano. Burioni spiega come funzionano i test (video). Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi
Enzo Luciani - 26 Novembre 2020

“Oggi su 26 mila tamponi nel Lazio (-3.272) si registrano 2.260 casi positivi (+158), 69 i decessi (+11) e +1.253 i guariti.
Il rapporto tra i positivi e i tamponi a 8%. La stima del valore RT rimane stabile sotto a 1 (0.8). Se raffrontiamo questo giovedì con i rispettivi giovedì del mese di novembre si conferma un trend in rallentamento poiché giovedì 5 novembre i casi erano 2.735 il 12 novembre 2.686 e il 19 novembre 2.697 casi. Dunque nel raffronto con il primo giovedì del mese abbiamo 475 casi in meno.
Bisogna comunque – ha dichiarato l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – mantenere alta l’attenzione poiché la strada è ancora lunga e serve prudenza anche sul tema della riapertura delle scuole”.

Di seguito notizie di giornata e/o quelle utili in questa fase, oltre che tutti i dati suddivisi per le 10 Asl del territorio

Positivi i primi dati sul vaccino italiano

“Un raggio di sole in queste settimane così dure”. Così Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’INMI, ha commentato i primi, positivi dati che riguardano il candidato vaccino italiano ReiThera, la cui sperimentazione clinica è in corso presso lo Spallanzani. In una intervista con il quotidiano online Ilsussidiario.net Ippolito, oltre a fare il punto sulla sperimentazione in corso, ha parlato della “corsa al vaccino” che nelle ultime settimane sembra aver avuto una accelerazione, una corsa che vede coinvolti centinaia di gruppi di ricerca di tutto il mondo e dove “conta arrivare bene più che arrivare per primi”. Nell’intervista Ippolito affronta altri temi centrali, come l’individuazione di categorie e fasce di popolazione che dovranno essere vaccinate per prime, e la necessità di una campagna aperta e trasparente di comunicazione pubblica che, in un paese nel quale purtroppo si è diffuso negli ultimi anni un irrazionale rifiuto delle vaccinazioni, spieghi chiaramente quali sono i grandi vantaggi, ma anche i minimi rischi del vaccino. “Più che la costrizione conta la convinzione”, è l’opinione di Ippolito.

L’andamento dei contagi a Roma e nel Lazio

Questi i dati di Roma e di tutto il Lazio (compresa Roma) dall’11 ottobre al 26 novembre:

11/10 – Roma 166 casi e nel Lazio 371
12/10 – Roma 158 casi e in tutto il Lazio 395
13/10 – Roma 201 casi e in tutto il Lazio 579
14/10 – Roma 232 casi e in tutto il Lazio 543 (5 decessi)
15/10 – Roma 307 casi e in tutto il Lazio 594 (7 decessi)
16/10 – Roma 342 casi e in tutto il Lazio 795* (5 decessi)
17/10 – Roma 494* e nel Lazio 994* (12 decessi)
18/10 – Roma 574 casi e nel Lazio 1198* (6 decessi)
19/10 – Roma 462 casi e nel Lazio 939 (9 decessi)
20/10 – Roma 625 casi e nel Lazio 1224 (5 decessi)
21/10 – Roma 543 casi e nel Lazio 1219 (16 decessi)
22/10 – Roma 623 casi e nel Lazio 1251 (16 decessi)
23/10 – Roma 605 casi e nel Lazio 1389 (11 decessi)
24/10 – Roma 728 casi e nel Lazio 1687 (9 decessi)
25/10 – Roma 632 casi e nel Lazio 1541 (10 decessi)
26/10 – Roma 864 casi e nel Lazio 1698 (16 decessi)
27/10 – Roma 1007 casi e nel Lazio 1993 (23 decessi)
28/10 – Roma 993 casi e nel Lazio 1963 (19 decessi)
29/10 – Roma 1053 casi e nel Lazio 1995 (15 decessi)
30/10 – Roma 1073 casi e nel Lazio 2246 (17 decessi)
31/10 – Roma 1180 casi e nel Lazio 2289 (22 decessi)
1/11 – Roma 967 casi e nel Lazio 2351 (19 decessi)
2/11 – Roma 963 casi e nel Lazio 1859 (23 decessi)
3/11 – Roma 1132 casi e nel Lazio 2209 (22 decessi)
4/11 – Roma 1247 casi e nel Lazio 2432 (34 decessi)
5/11 – Roma 1207 casi e nel Lazio 2735* (35 decessi)
6/11 – Roma 1251 casi e nel Lazio 2699 (26 decessi)
7/11 – Roma 1170 casi e nel Lazio 2618 (27 decessi)
8/11 – Roma 1195 casi e nel Lazio 2489 (16 decessi)
9/11 – Roma 1132 casi e nel Lazio 2153 (16 decessi)
10/11 – Roma 1549 casi e nel Lazio 2608 (36 decessi)
11/11 – Roma 1125 casi e nel Lazio 2479* (38 decessi)
12/11 – Roma 1239 casi e nel Lazio 2686* (49 decessi)
13/11 – Roma 1495 casi e nel Lazio 2925 (34 decessi)
14/11 – Roma 1619 casi e nel Lazio 2997 (39 decessi)
15/11 – Roma 1295 casi e nel Lazio 2612 (21 decessi)
16/11 – Roma 1499 casi e nel Lazio 2407 (34 decessi)
17/11 – Roma 1362 casi e nel Lazio 2538 (59 decessi)
18/11 – Roma 1305 casi e nel Lazio 2866 (80 decessi)
19/11 – Roma 1467 casi e nel Lazio 2697 (61 decessi)
20/11 – Roma 1470 casi e nel Lazio 2667 (41 decessi)
21/11 – Roma 1574 casi e nel Lazio 2658 (37 decessi)
22/11 – Roma 1506 casi e nel Lazio 2533 (20 decessi)
23/11 – Roma 1421 casi e nel Lazio 2341 (48 decessi)
24/11 – Roma 1483 casi e nel Lazio 2509 (62 decessi)
25/11 – Roma 1139 casi e nel Lazio 2102 (58 decessi)
26/11 – Roma 1333 casi e nel Lazio 2260 (69 decessi)

Statistica e Covid-19

La statistica sarebbe un’arma molto utile per “prevedere le richieste di terapie intensive in maniera molto accurata”. Intervista al Prof. Alessio Farcomeni

I dati nelle singole Asl di Roma

Asl Roma 1: 630 casi e 16 decessi

Nella Asl Roma 1 sono 630 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentasei sono ricoveri.
Si registrano sedici decessi con patologie.

(Ieri erano 543 casi, martedì 534, lunedì 476, domenica 407, sabato 603, venerdì 483, giovedì 553, mercoledì 549, martedì 503, lunedì 422, domenica 372, sabato 440)

Asl Roma 2: 571 casi e 16 decessi

Nella Asl Roma 2 sono 571 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale.
Si registrano sedici decessi con patologie.

(Ieri erano 488 casi, martedì 624, lunedì 762, domenica 900, sabato 716, venerdì 646, giovedì 656, mercoledì 507, martedì 393, lunedì 598, domenica 498, sabato 660)

Adotta Abitare A

Asl Roma 3: 132 casi e 6 decessi

Nella Asl Roma 3 sono 132 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sette sono ricoveri. Si registrano sei decessi con patologie.

(Ieri erano 108 casi, martedì 325, lunedì 183, domenica 199, sabato 258, venerdì 341, giovedì 258, mercoledì 249, martedì 466 casi, lunedì 479, domenica 425, sabato 519)

I dati nelle Asl della Provincia di Roma

Nella provincia di Roma sono 451 casi e 8 decessi (ieri erano 529 casi, martedì 415 casi e 11 decessi, lunedì 387 casi e 10 decessi, domenica 405 casi e 2 decessi, sabato 439 casi e 8 decessi, venerdì 571 casi e 5 decessi, giovedì 522 i nuovi casi e 7 decessi, mercoledì 807 casi e 20 decessi, martedì 614 casi, lunedì 353)

Asl Roma 4: 76 casi

Nella Asl Roma 4 sono 76 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

(Ieri erano 48 casi, martedì 41, lunedì 30, domenica 85, sabato 45, venerdì 24, giovedì 59, mercoledì 88, martedì 152, lunedì 32, domenica 96, sabato 105)

Asl Roma 5: 136 casi e 5 decessi

Nella Asl Roma 5 sono 136 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.
Si registrano cinque decessi con patologie.

(Ieri erano 226 casi, martedì 227, lunedì 112, domenica 162, sabato 158, venerdì 292, giovedì 253, mercoledì 477, martedì 309, lunedì 182, domenica 199, sabato 323)

Asl Roma 6: 239 casi e 3 decessi

Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi

Nella Asl Roma 6 sono 239 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi. In corso l’indagine epidemiologica.
Si registrano tre decessi con patologie.

(Ieri erano 255 casi, martedì 147, lunedì 245, domenica 158, sabato 236, venerdì 255, giovedì 210 casi, mercoledì 242, martedì 153, lunedì 139, domenica 174, sabato 130)

I dati delle altre province

Nelle altre province del Lazio si registrano 476 casi e 23 decessi (ieri erano 434 casi e 18 decessi, martedì 611 casi e 10 decessi, lunedì 533 casi e 13 decessi, domenica 622 casi e 11 decessi, sabato 635 casi e 10 decessi, venerdì 626 casi e 14 decessi, giovedì 708 casi e 13 decessi, mercoledì 754 casi e 16 decessi, martedì 562 e 20 decessi, lunedì 555 casi e 9 decessi, domenica 848 casi e 14 decessi).

Asl Frosinone: 154 casi e 7 decessi

Nella Asl di Frosinone si registrano 154 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare.
Si registrano sette decessi di 56, 74, 75, 77, 78, 78 e 92 anni con patologie.

(Ieri erano 165 casi, martedì 189, lunedì 83, domenica 192, sabato 226, venerdì 188, giovedì 337, mercoledì 343, martedì 225, lunedì 69, domenica 300, sabato 215)

Asl Latina: 180 casi e 4 decessi

Nella Asl di Latina sono 180 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.
Si registrano quattro decessi di 66, 86, 91 e 98 anni con patologie.

(Ieri i casi erano 139, martedì 309, lunedì 257, domenica 236, sabato 260, venerdì 274, giovedì 183, mercoledì 244, martedì 236, lunedì 245, domenica 151, sabato 250)

Asl Viterbo: 60 casi e 9 decessi

60 casi accertati di positività al COVID-19: 12 a Viterbo, 9 a Vetralla, 6 a Montefiascone, 4 a Nepi, 4 a Civita Castellana, 4 a Fabrica di Roma, 4 a Tuscania, 3 a Gallese, 3 a Villa San Giovanni in Tuscia, 2 a Vejano, 2 a Vitorchiano, 1 ad Acquapendente, 1 a Barbarano Romano, 1 a Capodimonte, 1 a Marta, 1 a Montalto di Castro, 1 a Sutri, 1 a Tarquinia.
Dei casi odierni, 28 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 25 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in, 7 sono tamponi eseguiti a seguito di un test antigenico. Stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio 57 persone, 3 sono attualmente ricoverate presso le strutture COVID di Belcolle.

La Asl, con estremo rammarico, comunica inoltre il decesso, avvenuto nelle ultime 24 ore, di 8 pazienti ricoverati presso le strutture COVID di Belcolle: 4 cittadini di 85, 85, 90, 91 di Viterbo, 1 cittadino di 85 anni di Acquapendente, 1 cittadino di 84 anni di Piansano, 1 cittadino di 89 anni di Montefiascone, 1 cittadino di 96 anni di Vasanello. Inoltre, presso il proprio domicilio, è deceduta 1 cittadina 94 anni di San Lorenzo Nuovo.

Comunicata la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione di 291 pazienti residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 115 a Viterbo, 15 a Civita Castellana, 14 a Bomarzo, 13 a Grotte di Castro, 13 a Vetralla, 12 a Tarquinia, 11 a Montefiascone, 9 a Vitorchiano, 7 a Nepi, 6 ad Arlena di Castro, 6 a Canepina, 6 a Tuscania, 5 a Castel Sant’Elia, 5 a Montalto di Castro, 4 a Bassano Romano, 4 a Capranica, 4 a Orte, 4 a Ronciglione, 3 a Capodimonte, 3 a Ischia di Castro, 3 a Marta, 3 a Soriano nel Cimino, 3 a Sutri, 2 a Bagnoregio, 2 a Blera, 2 a Canino, 2 a Castiglione in Teverina, 2 a Lubriano, 2 a Valentano, 1 Bassano in Teverina, 1 a Bolsena, 1 a Calcata, 1 a Cellere, 1 a Civitella d’Agliano, 1 a Fabrica di Roma, 1 a Farnese, 1 a Monterosi, 1 a Tessennano, a Vallerano, 1 a Vignanello.

Dall’inizio dell’emergenza COVID, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 65370 tamponi, 688 nelle ultime 24 ore.

(Ieri i casi erano 46, martedì 47, lunedì 101, domenica 98, sabato 73, venerdì 79, giovedì 91, mercoledì 88, martedì 83, lunedì 156, domenica 151, sabato 250 casi)

Asl Rieti: 82 casi e 3 decessi

Nelle ultime 24 ore si registrano 82 nuovi soggetti positivi al test Covid 19.
Rieti (43) – Cantalice (3) – Poggio Moiano (7) – Amatrice (1) – Borgorose (1) – Cittaducale (5) – Contigliano (1) – Fara in Sabina (3) – Magliano Sabina (2) – Pescorocchiano (1) – Posta (1) – Poggio Bustone (2) – Poggio Mirteto (2) – Greccio (3) – Caste Nuovo di Farfa (1) – Rivodutri (1) – Antrodoco (2) – Castel S. Angelo (1) – Roccantica (1) – Scandriglia (1).

Si registrano 86 nuovi guariti
(25) Rieti – (10) Contigliano – (3) Poggio Bustone – (1) Torricella in Sabina – (7) Fara in Sabina – (3) Poggio S. Lorenzo – (2) Magliano Sabina – (4) Scandriglia – (1) Castel nuovo di Farfa – (4) Cantalice – (2) Fiamignano – (1) Leonessa – (3) Configni – (3) Borgorose – (1) Casperia – (1) Rivodutri – (4) Cittaducale – (3) Amatrice – (2) Morro Reatino – (1) Colli sul Velino – (1) Petrella Salto – (1) Torri in Sabina – (1) Poggio Mirteto – (1) Poggio Nativo – (1) Pescorocchiano.

Numero tamponi eseguiti: 707.
Numero totale dei tamponi eseguiti fino ad oggi in modalità drive-in: 24.597.

Si registrano tre decessi: si tratta di due donne di 98 anni e una donna di 94 anni (RSA di Borbona).
Totale positivi in provincia di Rieti: 1391.

(Ieri i casi erano 84, martedì 66, lunedì 92, domenica 96, sabato 86, venerdì 85, giovedì 96, mercoledì 79, martedì 18, lunedì 85, domenica 169, sabato 198)

I dati dei giorni scorsi

Dove fare i test antigenici rapidi e molecolari dai privati a Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone e Latina

Elenco redatto secondo l’accordo tra Regione Lazio e le associazioni di categoria aggiornato al 24 novembre mattina.

Elenco delle Farmacie che eseguono i tamponi antigienici rapidi e test sierologici covid-19 aggiornato al 26 novembre

Drive In

Dal 10 novembre i drive in possono essere prenotati anche tramite l’app Salute Lazio, sia per i sistemi Ios che Android.

Per effettuare la prenotazione bisogna avere a portata di mano la ricetta bianca con i 3 codice a barre.

Confermando, la APP ti farà scansionare i codici a barre necessari per visualizzare le disponibilità della visita specialistica e poi scegliere il drive in preferito, secondo le disponibilità.

Per la prenotazione è necessaria la tessera sanitaria e la ricetta medica dematerializzata con codice di esenzione (5G1).

Puoi prenotare il tampone su:
https://prenota-drive.regione.lazio.it/main/home

In caso di esaurimento dei posti disponibili nei drive in nella data prescelta è sempre possibile rivolgersi alle altre postazioni della rete regionale in libero accesso.

Accesso ai drive-in di Roma solo con prenotazione online

Dal 27 ottobre presso tutti i drive-in di Roma l’accesso è consentito solo con prenotazione online.

In caso di esaurimento dei posti disponibili nei drive in nella data prescelta è sempre possibile rivolgersi alle altre postazioni della rete regionale in libero accesso.

Elenco dei Drive in Covid-19 a Roma e nel Lazio (aggiornato al 24 novembre)

E breve vademecum sui tamponi

Link all’app Salute Lazio per Android e link all’app Salute Lazio per App Store.

Le mappe dei contagi nei quartieri del III, IV, V e VII municipio di Roma

La mappa dei contagi nel Municipio III

La mappa dei contagi nel Municipio IV 

La mappa dei contagi nel Municipio V

La mappa dei contagi nel Municipio VI

La mappa dei contagi nel Municipio VII

La mappa dei contagiati nel Lazio e nei Municipi di Roma

Le mappe sono realizzate dal SERESMI e rappresentano l’incidenza cumulativa dei contagi da Covid-19 nei Comuni del Lazio e nei Municipi e quartieri di Roma in rapporto al numero dei residenti dei singoli territori.

Le mappe sono aggiornate settimanalmente, per consentire il consolidamento dei dati. 

Quelle visibili oggi sono riferite ai dati complessivi registrati fino al 15 novembre. A quella data il tasso di diffusione ogni 10mila abitanti a Roma città era di 104.62 (30054 casi).

La mappa interattiva sulla diffusione del Covid-19 in Italia

In versione mobile e in versione desktop.

I dati vengono aggiornati giornalmente alle ore 18, in contemporanea alla conferenza stampa che viene trasmessa attraverso i canali social del Dipartimento della Protezione Civile.

La mappa sulla diffusione mondiale

La mappa con la situazione mondiale dell’infezione da Coronavirus COVID-19 realizzata dalla Johns Hopkins University.

Versione per pc

Versione per smartphone e tablet

Cosa fare quando c’è una persona positiva al Covid nel condominio

Con la consulenza della dott.ssa Maria Siano (pediatra con esperienza in Covid Hospital), spieghiamo come comportarsi in questi casi all’interno delle aree comuni.

Cosa fare se in isolamento domiciliare

Il vademecum delle norme alle quale devono attenersi il malato Covid-19 e i suoi familiari.

Numero verde anti-covid 800-118-800

Al numero verde anti-covid 800-118-800 risponde una nuova centrale telefonica dedicata al monitoraggio costante di chi si trova a casa malato.
Questa sala operativa è in costante contatto con i territori, le Asl, le Uscar, che possono intervenire o mandare l’ambulanza nelle situazioni più critiche.

Sportello ascolto psicologico

È attivo lo sportello di ascolto psicologico al Numero Verde regionale 800 118 800 o ci si può rivolgere ai numeri dei servizi organizzati da alcune strutture sanitarie regionali disponibili qui: https://salutelazio.it/sostegno-psicologico.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti