Sport  

Da Euro 2020 agli Europei di nuoto 2022: Roma vuole tornare protagonista nello sport

A .D. M. - 7 Agosto 2019

La candidatura di Roma agli Europei di nuoto 2022 ha avuto anche il via libera del Governo che pochi giorni fa, in sede di Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi, ha ufficialmente appoggiato la mozione della Capitale.

Il progetto, secondo i bene informati, sarebbe già a buon punto e gli ultimi risultati della truppa azzurra ai Mondiali di nuoto a Gwangju, in Corea del Sud, non hanno fatto altro che suffragare questa opzione.

Quella di Roma è una candidatura solida ed è molto probabile che dopo Budapest 2020 il comune capitolino possa organizzare gli Europei di nuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto di fondo.

Abbandonata (tra mille polemiche) l’idea della candidatura all’edizione del 2024 delle Olimpiadi, Roma nei prossimi anni potrà ritornare veramente ad essere capitale dello sport internazionale.

Roma, capitale internazionale dello sport

Oltre alla candidatura agli Europei di nuoto, infatti, la capitale sarà una delle sedi principali del prossimo Europeo di calcio che si terrà il prossimo anno, in sede itinerante.

E non solo. Nel 2022, anno in cui dovrebbero tenersi gli Europei di nuoto, nell’area metropolitana romana è previsto anche un altro grande appuntamento sportivo: la Ryder Cup, la manifestazione golfistica per eccellenza che verrà ospitata nel mese di settembre presso il Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia Montecelio.

I grandi appuntamenti del passato

Roma è stata in passato teatro di finali e grandi competizioni. Tra gli ultimi grandi eventi sportivi, al netto dei Mondiali di calcio del 1990, ricordiamo i Mondiali di nuoto e la finale di Champions League del 2009.

Quest’anno, tra l’altro, mancheranno dal calendario sportivo romano, per la prima volta dopo tre anni, proprio le gare di Champions, entrate già nella fase preliminare, non avendo Roma e Lazio strappato la qualificazione nell’ultimo campionato.

Intanto la Capitale si prepara ad ospitare la gara inaugurale di Euro 2020. Il prossimo 12 giugno prenderà il via proprio dallo stadio Olimpico il torneo continentale di calcio che, per questa edizione, si giocherà non su un singolo territorio nazionale, bensì in dodici città diverse di dodici stati differenti.
A Roma, oltre la prima partita della competizione, si giocheranno tutte le gare del gruppo A e un singolo quarto di finale (le semifinali e le due finali si giocheranno invece allo stadio Wembley di Londra).

Ma per trovare un evento degno di nota disputato presso una delle strutture sportive capitoline (al netto degli annuali Masters 1000 del Foro Italico) bisogna ritornare al 2009 quando all’Olimpico si giocò la finale di Champions League, vinta dal Barcellona contro il Manchester United.

Prima ancora i Mondiali di calcio del 1990 che furono organizzati in Italia e che a Roma videro, nella serata della finale, la vittoria della Germania contro l’Argentina.

2022, Europei di nuoto e Ryder Cup di golf

Tornando a parlare dell’organizzazione degli Europei di nuoto del 2022, Roma, in vista della scelta definitiva della sede, dovrà comunque mettere in campo tutte le sue forze per battere l’agguerrita concorrenza della città russa di Kazan che in passato è stata già sede della XXVII Universiade del 2013, della XVI edizione dei Campionati mondiali di nuoto del 2015 e della Confederations Cup e Mondiali del 2017 e 2018.

A settembre conosceremo la decisione da parte della LEN.

In caso di “vittoria” si dovrà dipanare anche la matassa relativa al problema della contemporaneità con la Ryder Cup, appuntamento che come visto si terrà sempre a Roma nel 2022.

Questo perché l’assegnazione del prestigioso torneo di golf ha portato in dote una particolare clausola che di fatto impedirebbe l’organizzazione di eventi sportivi a Roma sei mesi prima e sei mesi dopo l’inizio della Ryder Cup.

L’empasse, secondo le ultime dichiarazioni dei tecnici e commissari governativi, potrà facilmente essere superata contando sul fatto che Roma e Guidonia Montecelio, ancorché città della stessa area metropolitana, siano in realtà due municipalità distinte e separate.

A.D.M.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti