Giano abbigliamento sportivo

Da Tor Tre Teste alcune richieste all’assessore del VII Moriconi

E le risposte dell'Assessore
Riceviamo e pubblichiamo - 9 Novembre 2011

Lettera aperta all’assessore Alessandro Moriconi

Mi chiamo Annarita Pellegrini, risiedo a Tor Tre Teste e sono nella necessità di intervenire, per esporre le situazioni che penalizzano quanti vivono nel quartiere.

Le scrivo per sottoporre alla Sua attenzione un problema ricorrente, che, sempre, desta in noi residenti molta apprensione e, in particolare, in questa epoca, che vede il nostro Paese flagellato da catastrofiche alluvioni.

Ogni volta che piove, via Davide Campari, in prossimità del civico 150, viene completamente sommersa dall’acqua piovana, che ristagna in un avvallamento del terreno.
Temiamo, ogni volta, l’allagamento di cantine e garage condominiali.

E’ possibile provvedere alla disostruzione dei canali di gronda a lato della strada in questione, prima che ciò accada?

Inoltre, nell’aiuola antistante al civico 150 c’è un albero, che se non potato urgentemente, potrebbe cadere, causando seri danni.
E’ già accaduto qualche anno fa: un albero, messo a dimora nella stessa aiuola, divenuto troppo alto e pesante, è caduto ed ha completamente distrutta un’autovettura, parcheggiata in prossimità dello stesso.

Si potrebbe provvedere a ridurne e ad alleggerirne la chioma, prima che questo albero si schianti sul terreno, con le conseguenze che possiamo immaginare?

In più, i residenti che ricoverano la propria autovettura nel garage condominiale al civico 100, uscendo dall’autorimessa in questione, non possono svoltare a sinistra, come viene fatto loro obbligo, perché automobilisti scorretti parcheggiano i propri autoveicoli sul lato sinistro della strada, ignorando il divieto di sosta, imposto su quel versante della via.

Ma ciò che più preoccupa è il fatto che, in caso di necessità, la "sosta selvaggia", alla quale si fa riferimento, non consente ad un’ eventuale autoambulanza o autobotte dei vigili del fuoco di avvicinarsi allo stabile, nel quale necessita l’intervento degli operatori e l’ausilio degli strumenti che trasportano.

E ancora, in appendice al problema della violazione del "divieto di sosta", occorre segnalare la sistematica abitudine, di molti conducenti, di parcheggiare il proprio mezzo di trasporto sul viciniore attraversamento pedonale, regolamentato dal semaforo, impedendo il passaggio ad anziani invalidi, a mamme con bambini in carrozzina, a casalinghe che trainano carrelli della spesa stracolmi.

Si può sperare in una regolare vigilanza da parte della polizia municipale, per rimuovere questo malcostume

Il marciapiede di via dei Berio/ l.go Davide Franceschetti è, da sempre, gravemente dissestato.
Premesso che il marciapiedi in argomento è molto frequentato da tutti i clienti del mercato rionale, che si tiene nella .giornata del venerdì, prima che altri si possano seriamente infortunare, si può ottenere che venga, finalmente asfaltato ?

In via Carlo Buttarelli, strada obbligata, per chi, provenendo dal G.R.A, intenda rientrare nel comprensorio di Tor Tre Teste, ci sono enormi buche e, per di più, la via è del tutto priva di illuminazione.

Ci possiamo aspettare il ripristino del manto stradale e l’illuminazione della via in questione, prima che avvenga qualche grave incidente.

Per concludere, lancio un s.o.s per le palme, che un tempo abbellivano le aree verdi di Tor Tre Teste e, che, oggi, sono morenti, perché infestate dal punteruolo rosso.

Si può intervenire per fermare la decomposizione di quelle che appaiono appena contaminate e programmare una sostituzione di quelle già morte con giovani palmizi?

La ringrazio per la cortese attenzione e per l’impegno che devolverà per la soluzione dei problemi in oggetto.

Annarita Pellegrini

Su alcuni problemi l’Assessore Moriconi ha così risposto:

"Per quanto concerne l’ostruzione di alcuni pozzetti interverrò immediatamente, così come segnalerò al Comandante dei Vigili perchè dia disposizione ad un maggior controllo nei pressi dell’impianto semaforico.

Per via Buttarelli verificherò con l’assessore Ferrari il problema posto.

Questa mattina (7 novembre  2011 n.d.r.)  abbiamo avuto un incontro per la sostituzione delle palme malate. Stiamo verificando la possibilità della sostituzione e dell’impegno del Servizio giardini ad un servizio di prevenzione che dia garanzie alla salute delle nuove palme che attraverso uno sponsor potremmo reimpiantare nel giro di pochissimo tempo."


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti