Dalla giunta regionale del Lazio, 4 milioni per la videosorveglianza

L'assessore Regimenti: "Per la Giunta Rocca la sicurezza è una priorità"

La Giunta regionale del Lazio presieduta da Francesco Rocca, su proposta dell’assessore al Personale, alla Sicurezza urbana, alla Polizia locale, agli Enti locali e all’Università Luisa Regimenti, ha approvato una delibera con i criteri per lo stanziamento di quattro milioni e trecentomila euro, due milioni di euro per l’anno 2024 e due milioni e trecentomila euro per l’anno 2025, per interventi volti alla promozione della sicurezza integrata e al recupero dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Nell’ambito della sicurezza integrata, sarà emanato un avviso pubblico, denominato “Sicurezza in Comune”, rivolto ai comuni del Lazio, a Roma Capitale e ai Municipi di Roma per l’installazione e il potenziamento di impianti di videosorveglianza e per interventi per la riqualificazione delle aree degradate, connotate da una particolare incidenza di fenomeni criminali e ritenute critiche per la sicurezza, la vivibilità e la coesione sociale.

I progetti degli Enti locali dovranno acquisire l’approvazione del Comitato provinciale dell’ordine pubblico e sicurezza. Il 60% delle risorse a disposizione è destinato ai territori delle province del Lazio mentre il 40% è ripartito tenendo conto dell’incidenza percentuale della superficie territoriale, del numero dei comuni e dell’indice di delittuosità.

Per quanto riguarda i beni confiscati alla criminalità organizzata, l’obiettivo dell’avviso pubblico che sarà denominato “Spazi di legalità” è quello di favorire il riutilizzo e la fruizione sociale nell’ambito dell’attuazione di politiche sociali a favore della legalità, della sicurezza e della prevenzione delle situazioni di disagio, di accoglienza e di supporto per le vittime di reato. Saranno valorizzati progetti relativi ad aree caratterizzate dalla presenza di strutture sensibili come asili, scuole, parchi, ospedali.

Delle risorse a disposizione, 500mila euro sono destinati a favore dei progetti presentati da Roma Capitale o dai singoli Municipi; un milione ottocentomila euro sono destinati a favore dei progetti presentati dagli altri comuni del Lazio, dalle Province e dalla città metropolitana di Roma.

«Per la Giunta Rocca la sicurezza è una priorità. Nell’ultima legge di Bilancio regionale abbiamo lavorato per portare risorse aggiuntive e rispondere alla domanda di sicurezza che arriva dai territori. Con gli avvisi pubblici sulla videosorveglianza e la riqualificazione delle aree degradate, che mancavano dal 2020, vogliamo essere concretamente al fianco dei sindaci e delle forze dell’Ordine per favorire il controllo del territorio. Abbiamo voluto riservare una quota di queste risorse anche a Roma Capitale e ai Municipi, che già usufruiscono di fondi specifici, pensando all’appuntamento del Giubileo 2025, per il quale dobbiamo arrivare preparati» sottolinea l’assessore Luisa Regimenti.

«La Regione Lazio sarà presidio di legalità attraverso gli avvisi pubblici per favorire il recupero dei beni confiscati: dare nuova vita a questi beni vuol dire far vincere l’economia sana su quella criminale, ripristinare la legalità e rendere, in questo modo, giustizia alle tante vittime della mafia» conclude Regimenti.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati