Dalla Regione via libera a trasferimento di funzioni urbanistiche a Roma Capitale

Valeriani: "Dopo anni di convegni, dibattiti, promesse e annunci sul ruolo e le funzioni della Capitale del Paese, la Regione ha fatto la propria parte"
Comunicato stampa - 9 Novembre 2022

“Il trasferimento di prerogative e competenze al Comune di Roma è diventato una realtà: dopo anni di convegni, dibattiti, promesse e annunci sul ruolo e le funzioni della Capitale del Paese, la Regione ha fatto la propria parte, assegnando alla città maggiori competenze urbanistiche”, dichiara Massimiliano Valeriani, assessore all’Urbanistica e alle Politiche abitative della Regione Lazio.

“Con l’approvazione del Collegato verranno ridotti i tempi e semplificate le procedure amministrative per il governo del territorio, consentendo al Campidoglio di agire in piena autonomia. In particolare, vengono assegnate funzioni in tema di valutazione ambientale strategica e piano parcheggi, rigenerazione urbana, varianti e strumenti attuativi, evitando il pronunciamento anche della Regione. Con tale modifica, infatti, viene meno il ruolo regionale di approvazione delle varianti agli strumenti urbanistici generali e dei relativi strumenti attativi”.

“Questo vuol dire regole certe e procedure snelle – aggiunge Valeriani – per rispondere adeguatamente alle necessità di pianificazione e trasformazione urbanistica di una grande capitale europea. I tempi che intercorrono tra la pianificazione e l’attuazione degli interventi potranno essere dimezzati: una novità importante e attesa non solo dall’Amministrazione cittadina, ma anche dalle forze economiche e produttive. Con questo provvedimento della Regione, in attesa che anche il Parlamento faccia la sua parte, si realizza un primo fondamentale obiettivo, che in questi anni è stato condiviso da tutti per il bene della città, del lavoro e della sostenibilità territoriale” conclude l’assessore regionale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti