De Palo visita la mensa della Scuola Lambruschini

Nell’ambito del progetto dei "menù regionali"
di Francesca Colantoni - 20 Aprile 2011

Ieri, 19 aprile 2011, l’Assessore alla Famiglia all’Educazione e Giovani Gianluigi De Palo ha visitato la mensa della Scuola Lambruschini, in via Suor Celestina Donati 146, nel XIX Municipio, nell’ambito di un progetto dedicato alla riscoperta e valorizzazione dei menù regionali e delle tradizioni gastronomiche del nostro Paese.

Il menù ha visto, infatti, la presenza di piatti tipici della cucina regionale umbra. Il progetto dei “menù regionali” è partito a gennaio 2010, con una cadenza mensile, per rafforzare il modello alimentare mediterraneo ritenuto in tutto il mondo uno dei più efficaci per la protezione della salute nonché uno dei più vari e bilanciati. L’introduzione dei menù regionali è stata anche l’occasione per distribuire alle scuole materiale didattico ricco di curiosità e aneddoti sulla storia, la geografia e il folklore locale, redatto dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici.

Si tratta di un’occasione in più per conoscere da vicino la variegata realtà delle mense scolastiche capitoline nelle quali, ogni giorno, vengono serviti oltre 144 mila pasti, colazioni e merende, e garantite circa 12 mila diete speciali (pari all’8% giornaliero) per patologie, allergie, intolleranze e motivi etico-religiosi. Per un totale di 21 milioni di pasti all’anno. I menù vengono sempre elaborati da un pool di dietiste del Dipartimento in collaborazione con esperti nutrizionisti dell’Università La Sapienza di Roma. Inoltre il servizio di ristorazione scolastica offerto da Roma Capitale è sottoposto a continuo monitoraggio microbiologico nonché ad una verifica costante della gradibilità da parte degli utenti con 4.400 controlli annui.

Grande attenzione nel progetto viene data anche alla qualità, garantita dall’utilizzo di prodotti certificati, dal totale divieto di OGM, dall’alta percentuale di alimenti biologici.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti