Decoro. Dal 1° settembre possibile inviare progetti di collaborazione ad Ama

Lo comunica il Presidente della Commissione Ambiente del XV Municipio Marcello Ribera
Redazione - 4 Agosto 2015

“A partire dal 1 settembre 2015 tutte le associazioni ambientaliste e i comitati di quartiere iscritti presso l’Albo dei Municipi potranno collaborare con l’Amministrazione Capitolina e l’Ama per la stesura di progetti, campagne informative ed educative volte al decoro della città o per la realizzazione di azioni per la riduzione, il riutilizzo ed il recupero di alcune categorie di rifiuti.

L’Ama ritiene infatti opportuno, in base a quanto stabilito dal Regolamento Comunale per la gestione dei rifiuti urbani, valorizzare il contributo delle associazioni stimolandole a presentare progetti attorno ai quali i Municipi ed Ama potranno collaborare secondo quanto di reciproca competenza.

Perciò dal 1 settembre i progetti potranno essere inviati all’Ama – Ufficio Relazioni Istituzionali di Ama SpA – in Via Calderon de la Barca n. 87.

Contestualmente le proposte dovranno essere inviate via mail anche al XV Municipio all’indirizzo decorourbano.mun15@comune.roma.it.

Ama valuterà i progetti consultando il Municipio di riferimento e poi comunicando all’associazione richiedente la volontà di partecipare all’evento o meno. Sarà cura dell’associazione provvedere personalmente alla richiesta di autorizzazioni, concessioni, nulla osta, di competenza dei vari enti territoriali.

Ricordiamo infine che l’iscrizione agli albi delle associazioni e comitati è un prerequisito obbligatorio per la partecipazione. Questi i link dove trovare tutte le informazioni per iscriversi:

-Albo associazioni http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW827280&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId%3Ajp_pagecode

-Albo comitati di quartiere http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW718173&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId%3Ajp_pagecode

Lo comunica il Presidente della Commissione Ambiente del XV Municipio Marcello Ribera.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti