Defibrillatori: “Diffusione capillare della cardioprotezione a Roma”

Lo dichiara Francesco Figliomeni vicepresidente dell’Assemblea Capitolina
Redazione - 28 Dicembre 2019

“Da tempo stiamo portando avanti l’iniziativa di rendere Roma una moderna città europea cardioprotetta sotto tutti i punti di vista, diffondendo l’uso di defibrillatori in tutti i luoghi di maggiore affluenza.

“L’anno scorso abbiamo fatto approvare in Assemblea Capitolina la deliberazione n. 120 del 2018 affinché Roma diventi veramente un “Comune Cardio-Protetto”, cercando di promuovere presso ciascuno dei quindici Municipi il progetto di prevenzione cardiologica anche con tecniche di disostruzione pediatrica, cercando di dotare di defibrillatori molte strutture pubbliche quali scuole, impianti sportivi e uffici di competenza dell’Amministrazione comunale.

“A riprova che le nostre battaglie sono più che giuste, nei giorni scorsi nel quartiere di Ostia il tempestivo intervento di un farmacista della Farmacap è stato fondamentale per salvare la vita di una persona colpita da una malore in un bar attiguo la farmacia, motivo per cui la presenza di defibrillatori in tutti i luoghi di maggior presenza di persone risulta sempre più necessaria. Quello di Ostia non è il primo caso e sicuramente non sarà l’ultimo e serve a farci capire l’importanza della diffusione dei defibrillatori, motivo per cui abbiamo protocollato una mozione per dotare tutte le farmacie Farmacap di un dispositivo Dae con relativo corso di formazione per l’utilizzo.

Fresco Market
Fresco Market

“Abbiamo anche chiesto di assegnare lo strumento salvavita, finanziando l’acquisto del DAE ed i relativi corsi di formazione, alle associazioni di Protezione Civile, che possiedono veicoli sempre in transito nella città, per coprire il più possibile il territorio cittadino”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni vicepresidente dell’Assemblea Capitolina e responsabile nazionale di Fratelli d’Italia per le Politiche Sociali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti