Dennis Kipruto Kimetto e Aberu Kebede trionfano nella Maratona di Tokyo

Il 24 febbraio 2013. La classica giapponese gemellata con la Maratona di Roma del 17 marzo 2013
di Aldo Zaino - 24 Febbraio 2013

Sfidando il vento gelido che ha imperversato per tutto il percorso il Keniota Dennis Kipruto Kimetto ha chiuso la Maratona di Tokyo con il tempo di 2h06’50” precedendo i suoi connazionali Michael Bernard Kiprop Kipyego e Kipkorir Kipyego.

Tra le donne, ha vinto l’etiope Aberu Kebede con il tempo di 2h25’34” precedendo la Yeshi Esayias e la tedesca Irinia Mikitenko.

Alla 7^ edizione della Maratona di Tokio che si è svolta domenica 24 febbraio 2013 hanno partecipato oltre 38.000 atleti quasi tutti giapponesi, infatti solo il 10% sono giunti da altre nazionalità.

Un milione e 700 mila gli spettatori lungo il percorso che ha toccato i luoghi più suggestivi di Tokyo, Ginza, la Torre di Tokyo e il Palazzo imperiale con arrivo sulla Baia baciata dal sole. Al via in 38.000, ne sono arrivati al traguardo 35.500. Ma le richieste di iscrizione quest’anno hanno toccato il record: 304.508 con un incremento del 10,3% sullo scorso anno.

Starter il neo governatore di Tokyo, Naoki Inose, che ha ricordato l’importanza del gemellaggio di Tokyo con la maratona di Roma del 17 marzo. “Dopo quattro anni di collaborazione le due classiche devono rilanciare i loro programmi, a livello sportivo e culturale, perché Roma e Tokyo sono legate per sempre dalle imprese di un certo Abebe Bikila, primo corridore africano a vincere la maratona alle Olimpiadi, a Roma nel 1960 e a Tokyo nel 1964. Ci auguriamo – ha continuato il neo governatore – che Tokyo possa tornare a ospitare i Giochi nel 2020, così come Roma quelli del 2024”.

Il governatore Inose ha poi promesso che il prossimo anno sarà a Roma in occasione della maratona per incrementare i rapporti tra le due maratone e gli scambi sportivo-culturali tra gli appassionati sportivi dei due Paesi. Kazuhiro Maeda (4° in 2h08:00) e Yoshimi Ozaki (5ª in 2h28:30) sono stati premiati da Franco Fava, ambasciatore della Maratona di Roma, con il tradizionale trofeo di Roma Capitale per essere i primi giapponesi sul traguardo. Entrambi hanno espresso il desiderio di correre a Roma nel 2014. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti