Di Staso-Benvenuti: “Riorganizzare le strutture di soccorso nel Litorale romano”

Redazione - 28 Giugno 2020

“Nel pomeriggio del 27 giugno ad Ostia un  12enne ha rischiato  di annegare e grazie all’immediato intervento del bagnino  e del medico in volo sull’eliambulanza si è salvato. Comunque l’elicottero di soccorso non trovando dove atterrare ha dovuto effettuare la manovra
di calare il medico in volo con il verricello, proseguendo la ricerca di una piattaforma distante circa cinque chilometri dal luogo dell’incidente.

Ci sono voluti circa 30 minuti  di volo per l’elicottero del soccorso prima di poter atterrare, nel frattempo una autoambulanza ha trasportato il ragazzo sino a raggiungere il veivolo  ed infine
elitrasportato all’ospedale Bambin Gesù dove è stato ricoverato.

Da tempo sosteniamo che sarebbe opportuno  sul lungomare di Roma dove la densità dei turisti è estremamente alto, come ad esempio ad Ostia, una piattaforma per agevolare l’atterraggio di elisoccorsi, come da tempo sosteniamo che ci vorrebbero droni adatti al trasporto sulla litoranea di defibrillatori per emergenze cardiache.   Si salverebbero vite umane, si organizzerebbe  una rete di emergenza adeguata alla densità di cittadini che solitamente frequentano i lidi della Capitale”.

Fresco Market
Fresco Market

È quanto dichiarano in una nota Gaetano Di Staso, Coordinatore per il X Municipio e per il Litorale romano del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale e Piergiorgio Benvenuti, Presidente Nazionale del Movimento.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti