Diario di Quartiere… quando scrivere aiuta a ritrovarsi

Un’iniziativa nata dalla volontà di continuare a rimanere in contatto e descrivere la vita nel nostro quartiere
Olga Di Cagno - 22 Maggio 2020

Grande successo per l’iniziativa proposta dall’Associazione L’Incontro, l’Associazione Culturale Tor Tre Teste APS, l’Associazione Pilloleart e l’Associazione Periferie; Diario di Quartiere ha contribuito a rendere meno solitario il tempo di confinamento trascorso durante questa pandemia.

Caro Diario… cominciavano così molte delle prime prove letterarie di tutti noi, narrare ad un amico immaginario il proprio vissuto, emozioni, ansie, speranze, descrivere gli accadimenti delle proprie giornate, riassumere e fermare sulla carta gli incontri avvenuti.

Caro Quartiere…inizia così una bella esperienza vissuta comunitariamente (anche se a rigorosa distanza fisica) dalle numerose persone che hanno accolto l’invito di Vincenzo Luciani, Giorgio Grillo e Stefano Federico ad aprire virtualmente le proprie case ed a rendere partecipe altri dei propri pensieri.

Fresco Market
Fresco Market

D’altronde un direttore di giornale, un presidente di un centro culturale e un farmacista rock ed anche promotore della Stanza della Cultura costretti a causa dell’emergenza sanitaria a ridurre drasticamente le innumerevoli, ad apprezzate, iniziative rivolte sia al quartiere sia al territorio di Roma Est non potevano che inventare e proporre una diversa modalità di creare comunità ed alimentare cultura.

Diario di quartiere è cresciuto di giorno in giorno, ha mostrato esterni di abitazioni ed interni di spiriti pronti a riconnettersi con il mondo esterno appena possibile; ha permesso alle diverse sensibilità di esprimersi utilizzando i mezzi più vicini alla propria indole; ha accordato cuori e menti in un momento di evasione dai rigidi confini della quarantena, ha mostrato e fatto scoprire narratori di emozioni fino ad ora nascosti.

In questi mesi fotografie, riflessioni, poesie, racconti, momenti musicali hanno permesso ai lettori di Diario di Quartiere di continuare a sentirsi parte di una comunità culturale viva e pronta a creare connessioni (durante questi mesi assolutamente telematiche, ma si spera in futuro anche fisiche).

L’esperienza continuerà fino al 15 giugno, e questo è un invito a tutti i lettori a contribuire con le loro partecipazioni alla crescita della pagina Facebook.

Come fare? Semplicissimo, basta inviare via mail a culturalepetit@gmail.com o tramite WhatsApp al 3355788173 di una racconto brevissimo (diciamo 1000 caratteri, spazi esclusi, formato word) o una poesia o una foto o un video sui momenti più significativi di questo periodo: la permanenza in casa e/o le prime uscite, ora che è di nuovo possibile.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti