Dietro il dramma di Renata – Miracolo Imu? – Sedie e poltrone

Fatti e misfatti di settembre 2012 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 5 Settembre 2012

Dietro il dramma di Renata

"Mi hanno diagnosticato due tumori maligni alla tiroide – si è sfogata, sul settimanale "Chi", la Governatrice del Lazio, Renata Polverini – eppure, quando sono stata ricoverata all’ospedale Sant’Andrea, in molti hanno distorto i fatti e hanno gettato fango su di me".

Tanta solidarietà e un grande augurio di ogni bene alla cittadina Renata Polverini. Tanto disprezzo a quanti hanno voluto speculare, pur conoscendo la verità, sul suo male. Resta comunque il fatto che Renata Polverini, quale Governatrice del Lazio, ha ricevuto – anche se, come lei afferma, non per sua volontà – un trattamento che non viene ricevuto da un cittadino – per esempio – di nome Rossi e di mestiere operaio Come ben sa chiunque – di nome Rossi e di mestiere operaio – abbia avuto la sfortuna di essere ricoverato in un ospedale della regione. Giusto, comunque, quanto e come operato per la Governatrice Polverini. Ma quando sarà altrettanto giusto per tutti i cittadini – per esempio – di nome Rossi e di mestiere operaio? 

Miracolo Imu?

"La tanto invocata estensione dell’Imu alla Chiesa – ha pubblicato "Milano finanza" – rischia di trasformarsi in un clamoroso "flop" perché il Ministero dell’Economia non ha ancora varato il relativo decreto attuativo. E, se non lo attuasse entro la fine dell’anno, la Chiesa resterebbe esente dal pagamento di questa imposta anche nel 2013".

Arriverà dunque in tempo questo benedetto – o, a seconda dei punti di vista, maledetto – decreto ministeriale? Chissà. Le vie del Signore – come si sa – sono infinite. Infinite e imprevedibili.

Sedie e poltrone

"Se raccontassi le ragioni del mio defenestramento dallo Ior – questa una delle frasi in una delle tante telefonate intercettate sulla linea dell’ex "numero uno" della banca vaticana, Ettore Gotti Tedeschi – alcuni giudici salterebbero sulla sedia".

Adotta Abitare A

Se così, c’è da chiedersi il motivo per il quale Ettore Gotti Tedeschi non abbia fatto ancora saltare i giudici sulla sedia e, di conseguenza, tanti presumibili responsabili di reato dalle loro poltrone d’oro.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti