Disabilità, Figliomeni (FDI): “Una app accessibile ai non udenti”

Redazione - 5 Luglio 2019

“Disabilità e handicap possono essere aiutate da validi supporti e dispositivi, in quanto ormai la tecnologia è molto avanti rispetto al passato. Indipendentemente che siano problemi di udito, di vista o di deambulazione motoria, i dispositivi hi-tech possono svolgere azioni molto utili nella quotidianità. Acea, in collaborazione con Pedius, startup che dal 2013 si occupa di garantire l’integrazione delle persone sorde, sta lanciando un’iniziativa importante per rendere il suo call center accessibile anche ai non udenti, abbattendo in questo modo le barriere della comunicazione. I clienti non udenti in questo modo potranno comunicare la lettura del contatore, richiedere chiarimenti sul contratto e scrivere anche in chat dei messaggi che una voce computerizzata leggerà all’operatore telefonico.

Auspichiamo che l’Amministrazione Capitolina possa far tesoro di queste migliorie vitali per molte persone, in modo da allargare anche ad altre realtà la bontà di queste installazioni, che possono davvero cambiare la vita di chi, ogni giorno, si trova a combattere nel quotidiano anche per le cose più semplici”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e Presidente facente funzioni dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti