Disordini in città: è rivolta!

Squadre al lavoro per ripristinare il decoro nella vittà di Roma
di Bartolomeo Spagnuolo - 16 Dicembre 2010

Ieri 14 dicembre, il giorno della fiducia al governo Berlusconi, per molti rimarrà il giorno della violenza che si è scatenata a P.zza Del Popolo e che è degenerata in scontri con le forze dell’ordine. Inizialmente tutto tranquillo:  cortei organizzati provenienti dalle principali città tra cui Napoli, Parma, Firenze, Milano, a cui si sono uniti anche manifestanti provenienti dall’Aquila manifestavano tranquillamente e soprattutto pacificamente il loro dissenso nei confronti del governo, della situazione economica attuale del paese e nei riguardi della classe politica italiana, ritenuta incapace di risolvere i problemi degli italiani e soprattutto delle classi sociali più deboli e più a rischio.

Cosa c’è di strano a manifestare?E’ pur sempre un diritto, che spesso però viene strumentalizzato e viene usato poi come pretesto per creare disordini e problemi. Così una pacifica giornata è stata trasformata dai blackblock in incubo. Sono stati provocati intensi attimi di paura ai commercianti, ai passanti che si sono ritrovati nel mezzo di una vera e propria sommossa degenerata col lancio di sassi, sedie e di conseguenza poi con il lancio di fumogeni da parte delle forze dell’ordine che hanno cercato di ristabile un ordine che difficilmente si sarebbe potuto ripristinare.

Per Roma è stato un duro colpo, ha dichiarato anche il sindaco Gianni Alemanno “Roma è stata offesa da questa violenza”. Nel frattempo sono state chiamate per ripristinare il decoro delle strade, l’AMA, l’ACEA, il servizio giardini e il Dipartimento di mobilità, le quali hanno lavorato senza sosta tutta la notte per ripararare i danni più urgenti ma ci saranno anche ulteriori ricognizioni e lavori minori per il recupero totale.

Le aree più danneggiate – come ha reso noto il vice direttore del Gabinetto e del Dipartimento per la tutela dell’ambiente Tommaso Profeta – sono state P.zza Del Popolo, via del Babuino, via del Corso, P.zza S.Marco, Lungotevere in Augusta e anche P.zza Venezia, ma rassicura che i lavori sono già a buon punto e in poco tempo ritornerà tutto alla normalità. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti