“Dopo di noi”, aperte le domande per i progetti

Rivolti a persone con disabilità grave prive del sostegno familiare o che, con la perdita dei genitori, rischiano di trovarsi senza un fondamentale sostegno
Redazione - 19 Maggio 2020

Sono aperte le domande per partecipare ai progetti personalizzati Dopo di noi di Roma Capitale, rivolti a persone con disabilità grave prive del sostegno familiare o che, con la perdita dei genitori, rischiano di trovarsi senza un fondamentale sostegno nella gestione e nello sviluppo della propria vita.

Il bando, da poco pubblicato, si basa sulle linee guida del programma Dopo di noi recentemente approvate dalla Giunta Capitolina: l’obiettivo, spiega il Campidoglio in una nota, è “mettere in campo un progetto personalizzato multidimensionale basato su un ‘budget di progetto’, composto da un insieme di servizi per arrivare a una presa in carico globale e continuativa della persona”.

La scadenza per fare domanda è il 13 luglio 2020. È possibile presentare la richiesta a mano presso il Punto Unico di Accesso (PUA) del Distretto Sanitario di appartenenza o presso il Segretariato Sociale del Municipio, oppure via e-mail all’indirizzo di posta elettronica ordinaria del Municipio di residenza. Per venire incontro ai cittadini in questo momento delicato, è possibile presentare la domanda anche senza l’intera documentazione richiesta, da integrare successivamente.

Laboratorio Analisi Lepetit

Per ciascun beneficiario sarà definito un progetto personalizzato, predisposto da un’équipe multidisciplinare, con l’obiettivo finale di garantire la massima espressione della persona e il raggiungimento della maggiore indipendenza possibile. Saranno tenuti infatti in considerazione i bisogni e le aspettative di ciascuno, definendo obiettivi e priorità d’intervento per strutturare un progetto personalizzato e dinamico, articolato nel ventaglio più appropriato di servizi, risorse, possibilità e supporti lungo le diverse fasi della vita.

“Al centro della nostra azione ci sono sempre le persone più fragili. Aver approvato le linee guida sul ‘Dopo di noi’ e aver aperto le domande per partecipare ai progetti rappresenta un passaggio fondamentale, per contribuire a rispondere a un’esigenza vitale sentita da tante famiglie e dalla nostra Amministrazione. Questi progetti rientrano nella più ampia azione che stiamo portando avanti per superare sempre di più una logica assistenziale, puntando alla maggiore indipendenza possibile e allo sviluppo delle potenzialità di ciascuno, come i progetti di housing first per le persone senza dimora e di co-housing per persone anziane”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Veronica Mammì.

“Con questa delibera Roma Capitale si mette in linea con il progetto fondamentale per le persone con disabilità. Nonostante ancora manchino dei dettagli regionali sul ‘Dopo di noi’, con questo atto tutte le persone con disabilità avranno la possibilità di emanciparsi a prescindere dalle proprie condizioni familiari”, afferma il delegato della Sindaca all’Accessibilità Universale Andrea Venuto.

Qui tutte le informazioni.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti