Dopo Francesco Totti, Luigi Buffon? – Terremoti e responsabili – Scelte sbagliate – Diritti e doveri

Fatti e misfatti di ottobre 2012 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 27 Ottobre 2012

Dopo Francesco Totti, Luigi Buffon?

"Il libro E mo’ te spiego Roma. La mia guida all’antica Roma, scritto, almeno formalmente, dal calciatore Francesco Totti – come riportato nella classifica dei volumi più venduti questa settimana – è al secondo posto subito dopo Una voce di notte di Andrea Camilleri, ma molto prima di IQ84 seconda parte di Haruki Murakami, di Fai bei sogni di Massimo Gramellini, di La guerra sporca dei partigiani e dei fascisti di Giampaolo Pansa, di Sorgo rosso di Mo Yan".

Sorpresa? Forse per qualcuno. Sicuramente no, comunque, per l’ editore Mondadori che, avendo ben presenti i tempi che corrono, non ha esitato un attimo a pubblicare l’ opera del calciatore Francesco Totti. E che, magari, sta già dandosi da fare per dare alle stampe "Adess at spiegh Turin. La mia guida alla Torino sabauda" del calciatore Gigi Buffon.

Dar Ciriola asporto

Terremoti e responsabili

"Che le scosse di terremoto si sarebbero verificate in Calabria e in Basilicata – avevano previsto i tecnici – era soltanto questione di tempo".

Questa volta, dunque, assoluzione piena per i sismologi. Ma qualche magistrato affezionato alle prime pagine e propenso ad indagare, processare e condannare a sensazione potrebbe – chissà? – non darsi per vinto. Almeno un responsabile di rango, in nome della legge, ci dovrà pure essere e si dovrà pur scoprire. Magari quel Padreterno che, da lassù, non ha avvertito e allertato Calabria e Basilicata per il terremoto che stava arrivando. Le indagini potrebbero essere già in corso. E l’avviso di garanzia già pronto per la firma.

Scelte sbagliate

"Silvio Berlusconi – come noto – è stato appena condannato a quattro anni di carcere e a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici per il reato di frode fiscale".

Silvio Berlusconi, però, se l’è cercata: invece di scendere in politica, avrebbe dovuto salire in moto. Quasi contemporaneamente, infatti, il "pilota su due ruote" Marco Melandri è stato condannato a diciannove mesi (pena sospesa) per avere evaso imposte, in Italia, per diversi milioni di euro. E non molto tempo fa, sempre per avere evaso imposte in Italia per diversi milioni di euro, erano stati sì "pizzicati, ma praticamente "perdonati" e non interdetti altri "piloti su due ruote" come Max Biaggi, Loris Capirossi e Valentino Rossi. D’altra parte, via, meglio un "brum brum" in un circuito che un "bunga bunga" in una camera da letto…

Diritti e doveri

"Se non gli viene rilasciato lo scontrino fiscale – è stato deciso – l’acquirente ha il diritto di non pagare il venditore".

In Grecia, però… 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti