Dove eravamo rimasti?

GiProietti - 27 Febbraio 2021

A Limbiate e Sonnino si stanno rendendo gli onori civili a due grandi connazionali, di quelli che mandano avanti la storia senza dire niente per vantarsi e senza predicare fandonie. Grazie, cari Luca e Vittorio, anche a nome dei miei nipoti.

Ma, come promesso, dobbiamo riprendere il filo dei ragionamenti: dove eravamo rimasti?
Alla guerra contro il virus, al nuovo governo, al vecchio vizio dei nostri politicanti di parlare senza studiare i dossier…

Draghi, nella video conferenza coi suoi colleghi europei, ieri ha detto che così non si può andare avanti, dobbiamo accelerare coi vaccini!
E ci voleva Draghi per dire una cosa ovvia? Solo lui si è accorto che i tempi imposti dai produttori farmaceutici sono tempi di pace (4/6 mesi) e non di guerra?

Perché, dopo questi ritardi e tagli nelle consegne, in un regime di monopolio, nessun governo denuncia questi avvoltoi e li porta davanti al tribunale de l’Aia?
Perché i vaccini sono invece disponibilissimi, a prezzo maggiorato, nei mercati Usa, inglese e israeliano?  Nessun procuratore italiano apre un’inchiesta su questa gestione puzzolente della questione, cadenzata da 320/450 morti al giorno e con un totale di quasi 100 mila italiani  uccisi dal covid?
E poi:
1. ieri i nostri industriali hanno promesso vaccini, da loro prodotti, entro 4 mesi (!??!?)
2. i contratti con AstraZeneca Ptfyzer e Moderna sono tutti resi pubblici, compresi gli Addendum?
3. Perché nessun organo di stampa pubblica i contributi statali e OMS ai vari singoli produttori?
4. Perché c’è una confusione enorme sugli annunci di tipo puramente scientifico, che dovrebbero essere unanimi e concordi ed invece sono artatamente imprecisi, evidentemente per portare l’acqua al mulino dei soliti speculatori criminali?
5. Perché non si fa una politica chiara europea sui brevetti dei vaccini, come auspica il grande Garattini, minacciando ai noti speculatori rappresaglie legittime in nome della salute pubblica? Ah, Sabin, Sabin, che regalasti il tuo vaccino antipolio ai giovani, dove sei?
6. Le alternative dei vaccini russi, cubani e cinesi sono state studiate da Ema e autorità nazionali e approfondito il loro immediato utilizzo?
7. Perché è cominciata la fornitura di centinaia di migliaia di vaccini cinesi in Africa senza un minimo di partecipazione americana ed europea?

Devo continuare?
Senza vaccinazioni veloci è la fine!
Io scelgo di vivere, nella giustizia e nel diritto
Voi no?
Sveglia!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti