Due giorni per la poesia nei dialetti d’Italia a Ischitella nel Gargano

Sabato 4 luglio 2015 il reading nella Darsena di Foce Varano e domenica 5 luglio la premiazione dei vincitori nella piazza principale della cittadina
Redazione - 22 Giugno 2015

Tutto è pronto per la due giorni poetica a Ischitella (FG) sabato 4 e domenica 5 luglio 2015.

StradaGrandeIschitellaSabato 4 luglio alle ore 20,30 si terrà il reading dei poeti vincitori della XII edizione del Premio di poesia nei dialetti d’Italia Ischitella-Pietro Giannone nella Darsena di Foce Varano con danze degli allievi della scuola di Danza Dance Up di Maria Comparelli.

Domenica 5 luglio alle 20,30 preceduta dall’esibizione della Banda musicale “Pietro-Giannone” la premiazione nella piazza principale della cittadina garganica dei poeti Paolo Gagliardi (dialetto romagnolo), vincitore dell’edizione 2015 del Premio, Gabriella Rossitto (dialetto siciliano), seconda classificata e Giovanni Nadiani (dialetto romagnolo), terzo classificato.

 

Il premio Ischitella-Pietro Giannone è tra i più qualificati in ambito nazionale leggi di più qui >> 

E ad esso si accompagna un interessante offerta turistica culturale >>

 

PremioIschitellA2015I POETI VINCITORI DEL PREMIO ISCHITELLA-PIETRO GIANNONE 2015

Paolo Gagliardi è nato a Forlì nel 1956, ma dall’età di quattro anni vive a Lugo di Ravenna. Si avvicina alla poesia in età adolescenziale, ma è solo da fine anni ’90 che inizia a scrivere con regolarità, dapprima in italiano poi nella sola “lingua madre”, il romagnolo. Ama comporre micro racconti in forma epigrammatica. Nel 2011 ha pubblicato “E viaz dl’anma” (Faenza, Tempo al Libro) con la presentazione di Matteo Fantuzzi e nel 2013 “Al rob al cambia” (Forlì, L’Arcolaio) con la presentazione di Fabio Franzin.

Gabriella Rossitto è nata a Catania nel 1961, vive e insegna a Palagonia. La sua prima raccolta di poesie, Il bianco e il nero, è stata pubblicata quale vincitrice del premio letterario I Siracusani nel 2002. Ha vinto inoltre i premi letterari: “Katana” 1986, “Formisano” 1989, “La Tammorra d’argento”, “I Veli della Luna” 2008, “Donna semplicemente donna” 2010. Ha pubblicato la silloge Segrete stanze nel 2008 (ed Akkuaria ), in formato e-book la silloge Atelier nel 2009 (ed Arpanet, Milano). La silloge dialettale Russània è stata pubblicata quale vincitrice del Premio “Nino Martoglio” nel 2010. Con la silloge dialettale Çiuscia (ed. Prova d’autore) ha vinto nel 2013 il Premio “Città di Marineo”. La guerra altra, silloge in italiano, ha vinto nel 2013 il Premio “All’insud” ed è stata pubblicata dalla casa ed. Disoblio.

Giovanni Nadiani è nato nel 1954 a San Severo di Cotignola (RA) e risiede a Reda di Faenza. Co-fondatore nel 1985 della rivista “Tratti” e nel 1998 della rivista online di traduttologia “InTRAlinea”, per Mobydick ha pubblicato le raccolte di versi e’ sèch [la siccità, 1989]; TIR (1994); Beyond the Romagna Sky (2000); i volumi di storie e prose brevi Nonstorie [1992]; Solo musica italiana (1995); Flash – Storie bastarde [2004]; in collaborazione con la band di blue-jazz Faxtet e la chitarrista Ingeborg Riebesehl il CD di poesia in musica Invel [In nessun luogo, 1997]. Nel 1999 presso l’editore Marsilio è uscita l’antologia poetica personale Feriae. Nel 2000 ha pubblicato col titolo Sens [Senso/Sensi] 5 poemetti per l’Editore Pazzini di Rimini. Sempre col gruppo Faxtet e l’attrice Angela Pezzi ha prodotto nel 2001 per Mobydick il CD/libro Insen… [Insieme]. Del 2002 è il monologo teatrale Förmica, dedicato all’attore Ivano Marescotti (Mobydick). Del 2004 è la raccolta Eternit®, Ed. Cofine, Roma. Nel 2006 e 2008 ha pubblicato gli audiolibri Romagna Garden, e S-cen-People, prime esperienze di Dialet-Kabarett. Di questa particolare forma di spettacolo orale comico e di critica sociale esistono le versione a stampa uscite tra il 2010 e il 2015 Low Society; Piadina Blues e Romagna Village (Editore Discanti). Scrive anche per il teatro (nel 2013 ha pubblicato con l’attore napoletano Michele Zizzari e la band Faxtet Terminal – Blues del broker fallito, libro-cd). Il lavoro poetico degli anni Zero è raccolto nel volume Guardrail (Pequod). Ha conseguito i premi “Lanciano”, “Ischitella”, “Noventa”, “Pascoli”, “Marin”, “Salva la tua lingua locale”, “Malattia Della Vallata”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti