Educazione civica: te la insegno, ma non la so – Fedro e Gesù – I lati di lady Sting

I Fatti e i Misfatti di ottobre di Mario Relandini
Enzo Luciani - 9 Ottobre 2011

Educazione civica: te la insegno, ma non la so

"Il Parlamento – si legge nel libro di educazione civica scritto da Silvio Paolucci e Giuseppina Signorini per i tipi dell’editore Zanichelli – si compone di due assemblee: la Camera dei deputati (518 membri) e il Senato federale (252 membri oltre alcuni senatori a vita)".

Peccato, però, che la Camera dei deputati conti oggi 630 membri (112 in più) e che il Senato, oltre a non essere federale, ne conti 315 (63 in più) con alcuni senatori a vita. E peccato, dunque, che molti studenti siano indotti ad apprendere, da un libro sicuramente pagato a buon prezzo e tranquillamente adottato dalla loro scuola, castronerie abissali. Complimenti, allora, ai dotti educatori civici Silvio Paolucci e Giuseppina Signorini, al famoso editore Zanichelli e ai bravissimi professori che hanno scelto, per i loro studenti, un libro farlocco. E tanti saluti ai numerosi funzionari e consulenti del Ministero dell’Istruzione i quali dovrebbero accertare – fino a prova contraria – la bontà dei volumi di testo indirizzati alle scuole. E i quali, invece, sembrano felicissimi di collezionare bocciature su bocciature. Dopo quella in geografia, con la buffonata del tunnel dal Cirm al Gran Sasso, quella in educazione civica con la buffonata del Parlamento taroccato. "En attendant" la prossima…

Fedro e Gesù

"Da Fedro in poi – ha scritto Valeria Monteforte sulla pagina de "Il Giornale" che dà la parola ai lettori – la favola della trave e della pagliuzza sembra proprio non voglia entrare non solo nella testa, ma anche nella coscienza di molti".

La trave e la pagliuzza come favola di Fedro e non come precetto di Gesù di Nazareth? Beata ignoranza. Non solo di Valeria Monteforte, ma anche del giornalista curatore della pagina dedicata ai lettori. E, poi, una "chicca" finale. Perché, concludendo la sua dotta missiva, Valeria Monteforte se n’è uscita così: "E’ vero che un bel tacere non fu mai detto". Nel caso suo e de "Il Giornale", addirittura, non fu mai scritto e neppure pubblicato.

I lati di lady Sting

"Trudie Styler, moglie del celebre cantante Sting – è giunta notizia dalla Gran Bretagna – è stata chiamata a dirigere, seppure per un giorno, il mensile dei senzatetto "BigIssue".

Adotta Abitare A

Trudie Styler ha risposto entusiasta alla chiamata. Anche se – come a molti noto – lei possiede sei case, una più lussuosa dell’altra, sparse un po’ in tutto il mondo. Tipico esempio di "lato a" come "lato b". 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti