Emergenza caldo nella capitale

Superati limiti ozono
Enzo Luciani - 30 Giugno 2011

Il caldo afoso di questi giorni preoccupa gli esperti. In particolare la rete di monitoraggio dell’Arpa Lazio segnala un lievissimo superamento della “soglia di informazione” per l’ozono, che nella stazione di Villa Ada ha registrato 184/180 microgrammi per metrocubo. Secondo quanto disposto dalle normative vigenti, il Dipartimento ambiente di Roma Capitale invita i soggetti a rischio (anziani, pazienti cardiopatici o affetti da malattie respiratorie) ad essere più attenti alle proprie condizioni di salute, evitando a scopo precauzionale di sostare a lungo nelle aree verdi o periferiche, dove le concentrazioni di ozono sono maggiori in particolare nelle ore di massima insolazione. Ai soggetti a rischio si consiglia, inoltre, di non praticare attività sportiva all’aperto nella fascia oraria compresa tra le ore 12 e le ore 18. Anche i bambini sono considerati categorie sensibili: è buona norma, dunque, tutelarne la salute, ad esempio evitando di esporli prolungatamente al sole.

L’ozono è un gas naturalmente presente nella stratosfera che, a causa della circolazione delle masse d’aria, viene trasportato anche negli strati più bassi dell’atmosfera, dove si forma anche per innesco delle alte temperature. Per questo, il superamento dei valori dell’ozono è un fenomeno tipicamente estivo. Lo rende noto il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti