Enrico Stefàno si è dimesso da vicepresidente vicario dell’assemblea capitolina

A governare l'Assemblea capitolina sarà Francesco Figliomeni di Fratelli d'Italia, in attesa di un voto per risistemare l'ufficio di presidenza
Redazione - 4 Luglio 2019

Oggi si è dimesso Enrico Stefàno, vicepresidente vicario dell’assemblea capitolina (Il presidente dell’Assemblea capitolina, com’è noto è agli arresti, ma non si è dimesso dalla carica). Stefàno, 32 anni, ha annunciato le dimissioni sulla sua pagina Facebook con questa dichiarazione:

“Oggi ho rassegnato le dimissioni dal ruolo di Vice Presidente Vicario dell’Assemblea Capitolina. A mente fredda spiegherò i motivi. Nel frattempo mi corre l’obbligo di fare dei ringraziamenti. In primis al mio staff, tutti dipendenti comunali, che da 3 anni con pazienza, dedizione, amore, seguono le mie (dis)avventure. Agli uffici del Segretariato, che in questi tre mesi sono stati una piecevolissima scoperta per competenza e disponibilità. Ai gruppi di opposizione, che, anche se inevitabilmente con idee diverse, si sono dimostrati sempre leali e corretti, nell’interesse della città. Ovviamente resta il mio pieno e incondizionato appoggio alla maggioranza e a Virginia, che in questi tre anni sta facendo un lavoro straordinario e merita il supporto di tutti, amministratori e soprattutto cittadini. Continuerò a lavorare per Roma, che amo, dando il massimo per vedere realizzata la nostra idea di città.”

Secondo quanto scrive l’agenzia di stampa AGI, alla base della scelta di Enrico Stefano ci sarebbe, a quanto si apprende, la constatazione della difficoltà di svolgere il ruolo di presidente di fatto dell’Aula Giulio Cesare senza averne però pieno titolo e la possibilità di costituire un ufficio di presidenza.

In attesa di un voto per risistemare l’ufficio di presidenza del consiglio comunale, a governare l’Assemblea capitolina sarà Francesco Figliomeni di Fratelli d’Italia.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti